Trentino, Asta dell'Amicizia il 20 maggio

Trentino, Asta dell'Amicizia il 20 maggio


L’Associazione Città del Vino, tramite l’interesse dell’Ambasciatore delle Città del Vino Carlo Rossi, aderisce e patrocina l’asta di solidarietà che si terrà il prossimo 20 maggio presso le cantine CVIT di Trento, e che ogni anno l'Associazione SPAGNOLLI e BAZZONI Onlus di Rovereto organizza per raccogliere fondi a sostegno di progetti educativi e socio sanitari nel cosiddetto terzo mondo. L’Associazione opera in progetti di solidarietà in vari paesi dell'Africa e dell'India, ed è sorta in memoria del sen. Giovanni Spagnolli a sostegno dell'attività missionaria del figlio, medico, Carlo Spagnolli, che opera in vari ospedali dell'Uganda e Zimbabwe.

Da alcuni anni organizza un’asta di vini, denominata Asta dell'Amicizia, sostenuta da Associazioni ed Enti pubblici e privati che operano nel settore vitivinicolo.

Tra i collaboratori troviamo aziende come CAVIT, le Cantine Ferrari Spumanti, la Cantina di Mezzacorona, l’Assoenologi trentina, la Confraternita della Vite e del Vino di Trento, l’Associazione della Sommellerie Professionale Italiana, Sovrano e Nobilissimo Ordine dello Antico Recioto, l’Ordine Nazionale Assaggiatori Vino sezione Trentino Alto Adige e le Formichine di Fabio Vettori.

La CAVIT mette a disposizione dell’evento la sua sede per lo svolgimento dell'asta, dopo che per varie volte si è svolta presso la Cantina Mezzacorona e negli ultimi due anni presso la Ferrari Spumanti.

Come avvenuto già negli anni 2014 e 2015, è stato chiesto all'Associazione Nazionale Città del Vino di far parte degli organizzatori concedendo il patrocinio e mettendo a disposizione tre bottiglie Magnum “Il Taglio per l'Unità” nel ideate per i 150 anni dell'Unità d'Italia, da battere all'asta, e durante la quale saranno illustrate le motivazioni e le finalità della creazione di questo speciale cuvée, che racchiude in un'unica bottiglia l'essenza dell'Italia del vino con i suoi territori.

L'asta si svolgerà presso la Cantina CAVIT di Trento nel tardo pomeriggio del 20 maggio 2016.

Grazie alla generosità di chi ha partecipato all’asta lo scorso anno, sono stati raccolti in quell’occasione 18.035 Euro che sono stati utilizzati per i seguenti progetti:

AIUTIAMOLI A STUDIARE – BURUNDI. Sostegno agli studi di 6 studenti (che saranno accompagnati fino alla laurea); erogate 6 borse di studio Universitarie del valore di 1.200 euro l’una (di cui 4 finanziate con l’ASTA dell’AMICIZIA). L’importo copre le tasse universitarie, i materiali scolastici e le spese di vitto e alloggio a Bujumbura, capitale del Burundi, dove si trovano le università. Le borse sono erogate dopo aver verificato i risultati scolastici degli studenti beneficiari.

AIUTIAMOLI A VEDERE – BURUNDI. Continua l’attività del Centro Controllo della Vista” (Kamenge – Bujumbura), dove operano 9 collaboratori. Nel 2015 sono state visitate 4.528 persone e consegnati 1.221 occhiali.

AIUTIAMOLI A SENTIRE – INDIA. L’attività di HEC (Hearing Evaluation Centre) a Dimapur continua mantenendo standard di eccellenza. Grazie al ricavato dell’asta è stato possibile realizzare oltre 2.000 test audiometrici, principalmente su neonati, per accertare con tempestività le eventuali deficienze uditive ed adottare opportune misure correttive. Per le attività di testing e sensibilizzazione negli ospedali è stato inviato materiale di consumo e per la manutenzione delle apparecchiature diagnostiche.

Invito asta 2016