La Selezione del Sindaco si presenta al Vinitaly

La Selezione del Sindaco si presenta al Vinitaly


Il Concorso enologico internazionale delle Città del Vino "La Selezione del Sindaco" si presenta al Vinitaly. LUNEDI 7 APRILE, FIERA DI VERONA, SALA RESPIGHI - PALAEXPO, ORE 10.30, si terrà al conferenza stampa di annuncio della prossima edizione.

Interverranno:
Pietro Iadanza, Presidente Associazione Nazionale Città del Vino
Luigi Spagnolli, Sindaco di Bolzano
Dado Duzzi, Presdente Azienda di Soggiorno e Turismodi Bolzano
Marcello Di Martino, Responsabile tencnico del Concorso
Massimo Andreotti, Responsabile vendite CIFO
Raffaele Petriccione, Coordinatore progetto e-commerce La Selezione del Sindaco

Piccoli vini per grandi territori: l'Italia è il paese dei mille campanili, ma anche dei mille vini e dei mille vitigni autoctoni, un patrimonio di biodiversità e di sapori, saperi e tradizioni, che devono essere assolutamente salvaguardate e comunicate per non disperderne la memoria, il valore culturale, l'attrattività turistica e, infine, il valore commerciale.

Sono anche questi gli obiettivi de "La Selezione del Sindaco", il concorso enologico internazionale ideato dall'Associazione Nazionale Città del Vino che quest'anno compie tredici anni. È questo l'unico concorso enologico internazionale che prevede la partecipazione congiunta delle aziende che producono il vino e i Comuni in cui sono localizzate le loro vigne; un binomio che vuol significare la collaborazione necessaria tra pubblico e provato, dove il Sindaco diventa testimonial della qualità dei vini e del territorio, insieme ai vignaioli.

L'edizione 2014 del Concorso si svolgerà a Bolzano, press il "Museion" di arte contemporanea, dal 30 maggio al 1 giugno; la struttura ospiterà le commissioni internazionali di degustazione che assegneranno, con i loro giudizi, medaglie d'oro e d'argento. L'evento è stato possibile grazie alla collaborazione del Comune di Bolzanoe dell'Azienda di Soggiorno e Turismo di Bolzano.

Validato e autorizzato dal Ministero per le politiche agricole e forestali, con il patrocinio scientifico dell'OIV, Organizzazione internazionale della vite e del vino, il Concorso - riservato a vini doc, docg e igt - punta a superare il record degli oltre 1.200 campioni di vino della scorsa edizione. Tra novità e conferme, si caratterizza per essere stato concepito come strumenti al servizio delle aziende vitivinicole, e non solo per essere una vetrina di vini di qualità; la novità più importante di questo anno è l'attivazione del servizio di e-commerce www.italiavendevino.it riservato alle aziende partecipanti; inoltre per la prima volta una sezione sarà dedicata ai vini prodotti in anfore di argilla, a sottolineare il desiderio di valorizzare e produzioni vinicole di qualità sotto ogni profilo possibile.

Conferma per BioDiVino, la sezione dedicata ai vini biologici, naturali o prodotti con uve da agricoltura biologica, con i riconoscimenti messi in palio dall'Associazione Nazionale Città del Bio; così come è stata confermata la collaborazione con il Forum degli spumanti dedicato alla promozione della migliore  tradizione spumantistica italiana e promosso in collaborazione con il Comune di Valdobbiadene (Treviso) con i riconoscimenti ai migliori Metodo Classico e Metodo Charmat. Infine premi speciali anche ai migliori vini passiti e dolci, in virtù della collaborazione con il centro Nazionale Vini Passiti di Montefalco (Perugia). Infime, su indicazione delle Cittò del Vino portoghesi, premi anche per i vini delle cantine cooperative.

INFO:
www.selezionedelsidaco.it per le iscrizioni di Aziende e Comuni al Concorso enologico
www.italiavendevino.it per partecipare al progetto di vendita vini con e-commerce.

"Impronte d'eccellenza. Tecniche agronomiche sostenibili per una viticoltura di valore" è, invece, il premio speciale inserito nel Concorso enologico "La Selezione del Sindaco" e assegnato alle migliori tre cantine "green" promosso da Città del Vino e Cifo, azienda italiana leader nella produzione di preparati naturali per la nutrizione delle piante, dedicato alle buone pratiche ambientali messe in atto dalle Aziende in vigna ed in cantina.
Il premio è assegnato a tre aziende che hanno conquistato almeno una Medaglia d'Oro a "La Selezione del Sindaco" e che, sulla scorta di un questionario, risultano praticare le migliori tecniche agronomiche sostenibili. I questionari sono valutati da un Comitato tecnico/scientifico presieduto dal prof. Mario Fregoni (coordinatore nazionale degli Ambasciatori delle Città del Vino) e composto dal prof. Alberto Vercesi (Università Cattolica di Piacenza, Facoltà di Agraria), prof. Luigi Bavaresco (direttore Centro Ricerca Viticoltura di Conegliano, Tv), Paolo Benvenuti direttore dell'Associazione Città del Vino.

Il riconoscimento è stato assegnato nel 2012 all'Azienda Ca' Lustra (Comune di Cinto Euganeo, Padova); alla Cantina Valpolicella (Comune di Negrar, Verona); all'azienda I Talenti dei Padri Trinitari (Comune di Venosa, Potenza). Nel 2013 il premio è stato assegnato all'Azienda Torre Venere (Comune di Castelvenere, Benevento); all'Azienda Gorghi Tondi (Comune di Marsala, Trapani); all'Azienda Vini Goretti di Perugia.
L'azienda Cifo ha collaborato con le sei aziende vincitrici delle prime due edizioni del premio offrendo consulenza per l'uso dei suoi prodotti e interloquendo con i titolari organizzando riunioni e incontri per concordare quali azioni di carattere agronomico da intraprendere per migliorare la qualità delle uve, che resta l'obiettivo principale per ottenere un vino eccellente.