Cibo e sostenibilità: costruire il nostro futuro

Cibo e sostenibilità: costruire il nostro futuro


Nel 2050 la crescita demografica arriverà a oltrepassare i 9 miliardi di persone con una richiesta di cibo che crescerà del 56%. In questo scenario di possibile aumento della produzione alimentare - e di conseguente impatto ambientale - potrebbe sembrare difficile mantenere il riscaldamento globale entro i 2?C, obiettivo prefissato lo scorso dicembre durante la Conferenza di Parigi (COP21). E se si pensa che per sfamare il crescente numero di persone nel mondo occorra produrre di più, non è così… Alla vigilia della Giornata Mondiale della Terra e della ratifica da parte degli Stati dell’Accordo preso lo scorso 12 dicembre durante la COP21 di Parigi, la Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition sottolinea l’impatto che hanno le nostre scelte alimentari quotidiane su ambiente e salute con un dibattito con le Istituzioni per confrontarsi sugli obiettivi fin qui raggiunti e sui prossimi passi da compiere per creare un modello di sviluppo in linea con i Sustainable Development Goals delle Nazioni Unite. L'incontro si terrà giovedì 21 aprile 2016 alle ore 9.30 presso l'Istituto Don Sturzo, via delle Coppelle 35, Roma.

Nel corso dell’evento sarà presentato il volume “Eating Planet. Cibo e Sostenibilità: costruire il nostro futuro”, a cura di BCFN ed edito da Edizioni Ambiente allo scopo di fornire proposte concrete per orientare scelte consapevoli verso un sistema più sostenibile per la salute dell’uomo e del Pianeta.

Parteciperanno Paolo Barilla Vice Presidente Fondazione BCFN e Gianfranco Bologna Direttore Scientifico WWF Italia. Al dibattito, moderato da Antonio Cianciullo, giornalista de La Repubblica, prenderanno parte: Gabriele Riccardi, Professore di endocrinologia e malattie del metabolismo dell’Università degli Studi Federico II di Napoli; RiccardoValentini, Direttore Centro Euromediterraneo sui cambiamenti climatici, IPCC Premio Nobel per la Pace 2007; Timothy Lang, Professore di Food Policy City University of London; Marcela Villarreal, Direttore Partnership, advocacy e capacity development FAO. Sono previsti saluti istituzionali da parte di Beatrice Lorenzin* Ministro della Salute, Andrea Olivero* Vice Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, Barbara Degani* Sottosegretario di Stato al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare. I lavori verranno chiusi da rappresentanti istituzionali dei dicasteri di riferimento.

Info: Simone Silvi s.silvi@inc-comunicazione.it 335 1097279 - 06. 44160881; Francesca Riccardi f.riccardi@inc-comunicazione.it 335 7251741 - 06. 44160887

*In attesa di conferma 

La Fondazione Barilla Center for Food & Nutrition (Fondazione BCFN) è un centro di pensiero e di proposte nato nel 2009 con l’obiettivo di analizzare i grandi temi legati all’alimentazione e alla nutrizione nel mondo. Fattori economici, scientifici, sociali e ambientali vengono studiati nel loro rapporto di causa-effetto con il cibo attraverso un approccio multidisciplinare. Presidente e Vice Presidente della Fondazione BCFN sono Guido e Paolo Barilla, mentre il CdA è formato, tra gli altri, da Carlo Petrini, presidente di Slow Food e Paolo De Castro, coordinatore della commissione agricoltura e sviluppo rurale del parlamento europeo. Organismo garante dei lavori della Fondazione BCFN è l’Advisory Board. Per maggiori informazioni:www.barillacfn.com- www.protocollodimilano.it