L'Aquila: anniversario del terremoto. In attesa de La Selezione del Sindaco

L'Aquila: anniversario del terremoto. In attesa de La Selezione del Sindaco



6 aprile 2009: la terra trema in Abruzzo. La città de L’Aquila subisce danni gravissimi, 309 sono le vittime. A sette anni di distanza da quel terribile evento, tutta la città si ritrova in piazza per ricordare. Anche l’Associazione Nazionale Città del Vino è idealmente a fianco dei cittadini del capoluogo abruzzese e quest’anno, per dare ancora più forza alla volontà di rinascita di tutta la comunità, ha deciso di organizzare il proprio Concorso enologico internazionale “La Selezione del Sindaco” proprio a L’Aquila, il 26, 27 e 28 maggio. Facciamo nostre le parole del Sindaco Massimo Cialente, pronunciate in occasione della presentazione alla stampa del Concorso: “La città dell'Aquila è ben felice di ospitare un evento di questa importanza e di questa risonanza. Il Concorso delle Città del Vino, per il suo carattere internazionale e per il richiamo e la partecipazione che registra, ad ogni livello, si iscrive a pieno titolo nel programma di valorizzazione turistica e di promozione del capoluogo d'Abruzzo. L'iniziativa, che vede insieme istituzioni e produttori, fornisce inoltre un contributo importante alla conoscenza dei nostri prodotti di eccellenza, a loro volta volano di crescita e sviluppo sia per il nostro territorio che per il nostro Paese”.

VEDI ANCHE QUESTO ARTICOLO

Oggi la città è un grande cantiere: strade, piazze e palazzi del centro storico sono invasi da mezzi, furgoni, operai, impegnati in un lento ma costante lavoro di recupero degli immobili danneggiati. Arrivando nella città, appena usciti dall’autostrada superato il casello di L’Aquila Est, si intravede lo “skyline” della città caratterizzato non tanto dalle forme dei palazzi quanto dalle centinaia di gru che ne disegnano un profilo del tutto originale. Lavori in corso, dunque, così come sono in corso i lavori per l’organizzazione del Concorso enologico delle Città del Vino che ha iniziato il suo percorso di promozione presso le aziende vitivinicole, ora la maggior parte di esse impegnate nella preparazione dell’imminente Vinitaly, la grande kermesse del vino che dal 10 al 13 aprile si terrà a Verona, come consueto, ormai da ben 50 anni.

Il Concorso è aperto a tutte le aziende vitivinicole ed è l’occasione per mettere alla prova delle Commissioni internazionali di degustazione, come vuole l’OIV (Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino) e come indica anche il Ministero per le Politiche agricole che autorizza, ormai da 15 anni, il Concorso.

Sono attesi almeno 1.500 campioni da tutta Italia e anche dall’estero, partite di vino per 13 categorie, con in palio Medaglie d’Oro e d’Argento, oltre che i riconoscimenti dedicati alle produzioni biologiche, con BioDiVino, in collaborazione con l’Associazione Città del Bio, e i premi dedicati alla produzione spumantistica, con il Forum Spumanti di Valdobbiadene.

L’Abruzzo è terra di grandi vini ed è prevista una massiccia partecipazione di aziende; tra di esse le aziende della Provincia de L’Aquila avranno un trattamento speciale, potranno iscrivere i loro vini gratuitamente, proprio per promuovere la viticoltura e l’enologia aquilana, nello spirito di collaborazione instaurato tra l’Associazione Città del Vino e il Comune.

Partecipare è semplice: basta accedere tramite il portale cittadelvino.it seguendo le indicazioni per la registrazione e proseguendo poi nella compilazione delle schede dei vini e delle aziende.

L’Appuntamento è per il 26 maggio a L’Aquila, nella convinzione che anche il Concorso enologico, che porterà nel capoluogo abruzzese un centinaio tra enologi, giornalisti ed esperti, possa contribuire alla rinascita di questa bella città.