“Nunc est bibendum” si apre con il Concorso Nazionale di Pittura Estemporanea

“Nunc est bibendum” si apre con  il Concorso Nazionale di Pittura Estemporanea


Si aprirà con il Concorso Nazionale di Pittura Estemporanea, che si terrà a Petruro Irpino sabato 16 luglio, la Prima Edizione del Premio “Nunc est bibendum. Il vino anello di congiunzione tra la coltura della vite e la cultura della non violenza”. Dalle ore 9 alle 20, gli artisti, provenienti anche da fuori regione, saranno impegnati a realizzare sul posto le loro opere e dare libero sfogo al proprio estro.

Al termine dell’Estemporanea, dopo il conferimento degli attestati di partecipazione, con “Quello che le donne non raccontano: “Omicidio dell’anima” dal libro di Giancarlo Perazzini - Riflessioni tra parole, musica ed immagini si sensibilizzerà sulla cultura della non violenza sulle donne e sui minori. Le immagini saranno quelle della Sfilata di Moda a cura della stilista italo argentina Luisa Del Vecchio, componente del Consiglio Nazionale CNA Federmoda e socia di No vuol dire No. Da corona, monologhi e poesie a cura di Angelina Arciuolo, Francesco Bruno, Lucia Gaeta e Maria Ronca con la partecipazione, straordinaria, dell’attrice Consuelo Giangregorio dall’Accademia Internazionale di Teatro di Roma.

L’evento è organizzato dall’Associazione no profit di promozione sociale e culturale contro la violenza sulle donne e sui minori No vuol dire No e l’Associazione Nazionale le “Città del Vino” in collaborazione e con il Patrocinio del Comune di Petruro Irpino.

Il Premio, su idea/progetto di Jenny Capozzi, già socio fondatore e vice presidente nazionale di No vuol dire No, gode dei Patrocini Morali del Consiglio Regionale della Campania, della Provincia di Avellino, della Consigliera di Parità di Avellino, del Gal Partenio, dell'Ordine dei Giornalisti Campania, del Centro AntiViolenza Piano di Zona A4 e del CNA Federmoda. La manifestazione dal carattere fortemente sociale e culturale, nonché proiettata alla promozione delle peculiarità territoriali, prevede due Concorsi: quello di Pittura Estemporanea (che si volgerà come già detto il giorno 16 luglio) e quello Nazionale di Poesia. Per entrambi la Cerimonia di Premiazione si svolgerà l’11 agosto, sempre nel Borgo medievale che domina la Valle del Sabato, a margine della già consolidata manifestazione nazionale “Calici di Stelle”.

La direzione e l’organizzazione del Premio è a cura di Jenny Capozzi; presidente del Premio Giancarlo Perazzini; nel direttivo Giuseppe Lombardi, Sindaco del Comune di Petruro Irpino e Paolo Corbini vice direttore “Città del Vino”. Collabora al premio la stilista italo argentina Luisa Del Vecchio e con "Inno alla Bellezza. La Poesia, modello di vita" il contributo della poetessa Maria Rosaria Di Rienzo.

Il Comune di Petruro Irpino e Città del Vino abbracciano gli scopi sociali dell’associazione “No vuol dire No” promuovendo la cultura della non violenza e del rispetto alla persona ed in particolare abbracciano la lotta contro la violenza sulle donne e sui minori. Lo scopo è quello valorizzare il territorio attraverso l’arte e di promuovere la crescita esaltando le sue peculiarità ancestrali e cioè la coltivazione della vite e la produzione di vino. Il vino che diventa messaggero della non violenza, perché frutto della vite, simbolo di vita. E la violenza annienta e offende l’inviolabilità della vita stessa. Il vino emblema di rinascita e di sacralità, quale elemento nobile, conviviale e di serenità: creatura proteiforme che rende immortale l’animo umano per mano del suo stesso estro. Dalla pittura alla letteratura vi è un legame ancestrale e indissolubile con il vino. Entrambi racchiudono una natura materiale e un potere spirituale: sono per certi versi magici. “Nunc est bibendum, nunc pede libero pulsanda tellus” «Ora bisogna bere, ora bisogna sbattere i piedi nudi (liberi) e far vibrare la terra» … accompagnandosi, magari, con le Muse del Canto, della Pittura, della Poesia, della Musica e dell’Arte tutta.

Coinvolti nella manifestazione anche i privati (Cantine) la forza produttiva del territorio che saranno abbinate, tramite sorteggio, ai primi tre vincitori dei due Concorsi.

L’11 agosto, giorno della Cerimonia di Premiazione, l’artista toscana Maria Rita Vita (Massa Carrara) presenterà la sua linea di moda: borse, foulard e cravatte con tema il vino e la non violenza. Il logo ufficiale del premio è stato donato dall’artista Franca Iannuzzi di Episcopia (PZ). La stessa opera sarà utilizzata per la Premiazione.A presiedere la manifestazione il Vice Presidente del Premio Bancarella, Giancarlo Perazzini, già presidente dell'Associazione "No vuol dire No".

 

GIURIA: I CONCORSO NAZIONALE DI PITTURA ESTEMPORANEA

Presidente di Giuria: MARIA RITA VITA - Artista - Creativa della Moda - Colorista - Consigliere A.S.A.R.T scultori e artisti Pietrasanta (LU)

Antonio Franzese - in arte Franz Ceramista e designer

Angelo Pescatore - Artista figurativo

Ernesto Pengue - Scultore

Gaetano Cantone Architetto e Presidente Istituto Italiano dello Studio e lo Sviluppo del Territorio.

Raffaele Ferraioli - Sindaco di Furore e Coordinatore delle Città del Vino della Campania (poeta e scrittore)

Paolo Benvenuti - Direttore Associazione Nazionale Città del Vino

Fabrizio Montepara – Presidente Res Tipica

Segretaria: Sonia FRANZESE – Restauratrice

 

 

Programma 16 luglio nunc est bibendum