Il Sindaco di Furore confermato alla guida del Coordinamento delle Città del Vino della Campania

Il Sindaco di Furore confermato alla guida del Coordinamento delle Città del Vino della Campania


Raffaele Ferraioli, sindaco di Furore, è stato riconfermato Coordinatore regionale delle Città del Vino della regione Campania; la riconferma è avvenuta lo scorso 14 luglio, nel corso della riunione del Coordinamento regionale che si è tenuta nel pomeriggio nella Sala Consiliare del Comune di Pontelatone, città del vino della provincia di Caserta, nota per il suo antico vino Casavecchia.
Nominata anche la Giunta del nuovo Coordinamento, con alcune conferme e nuovi ingressi. All'unanimità risultano eletti a far parte della Giunta i rappresentanti dei Comuni di Avellino (assessore Arturo Iannaccone), di Guardia Sanframondi (Assessore Michele Foschini), di Mondragone (consigliere Emilio Martucci), di Pontelatone (Assessore Antonio Carusone), di Sant'Agata dei Goti (assessore Valerio Viscusi) e il Presidente della Strada del Vino costa d'Amalfi (Salvatore Grimaldi). All'unanimità è stato confermato Coordinatore regionale il Sindaco di Furore  Raffaele Ferraioli. Eletto anche il rappresentante per la regione Campania nel Consiglio nazionale, il Sindaco di Castelvenere, Mario Scetta.
I lavori dell'Assemblea sono stati introdotti dall'assessore Antonio Carusone per i saluti che coglie l'occasione per invitare al "Casavecchia Wine Festival", che si terrà il 23 e il 24 luglio a Pontelatone e durante il quale saranno consegnati alle aziende vitivinicole campane gli attestati delle Medaglie d'Oro e d'Argento conquistati all'ultima edizione del Concorso enologico internazionale delle Città del Vino "La Selezione del Sindaco".
Il Coordinatore Raffaele Ferraioli è intervenuto puntualizzando l'esito positivo della recente Convention di Primavera che si è svolta in Costa d'Amalfi, e in particolare del "press tour"  per la ricaduta in termini di visibilità delle Città che hanno partecipato.
A seguire, una interessante disamina della situazione delle strade del vino in Campania. Si concorda che è importante che le Strade del Vino vengano presentate ai politici regionali come importante volano di sviluppo del territorio, che, peraltro, trovano difficoltà a decollare per l'esiguità delle risorse e dei mezzi a propria disposizione. Tutti concordano sulla necessità di promuovere l'enoturismo, settore assolutamente in notevolissima crescita, soprattutto perché legato ad un turismo da ascrivere ad una fascia di potenziale di spesa medio-alto. Si propongono varie iniziative e sostanzialmente i presenti sono tutti d'accordo circa la necessità di creare un rapporto scientifico molto accurato sulle Strade del Vino e sul potenziale di sviluppo del settore, da presentarsi in un incontro diretto con i politici locali e regionali. Le Strade del Vino presentano specifiche peculiarità, legate al territorio e alle contingenze politiche e burocratiche, pertanto necessitano di interventi assolutamente mirati e funzionali allo sfruttamento delle opportunità offerte dalle varie situazioni. Proprio per questo risulta indispensabile sensibilizzare per ciascun ambito territoriale i politici di riferimento specifico.
L'argomento viene definito con l'impegno da parte di tutti i presenti di organizzare in tempi minimi una relazione esplicativa e un incontro con i responsabili politici. Il Direttore nazionale dell'Associazione Paolo Benvenuti informa che dal 2 al 4 settembre 2016, su iniziativa delle Città del Vino e sostenuto dalla Regione Umbria, ci sarà un Forum Internazionale sul Turismo Enogastronomico, con focus specifico proprio sulle Strade del Vino.
Si discute poi anche del Concorso enologico La Selezione del Sindaco, che coinvolge moltissimi produttori di ogni territorio, e della possibilità per la Campania di dare ulteriore lustro all'iniziativa ipotizzando di ospitare la prossima edizione della prestigiosa manifestazione, prevista a maggio 2017, nella "Casa del Gusto", di recente inaugurata nel Comune di Tramonti, una struttura polifunzionale, moderna e di grandi potenzialità, che potrebbe ospitare le fasi tecniche del concorso.
L'incontro si conclude con l'invito alla Convention d'Autunno, che si terrà dal 13 al 15 ottobre 2016 a Conegliano e si concluderà con l'Assemblea Nazionale il 16 ottobre 2016 a Valdobbiadene.