Enologica, il "Sistema Sagrantino" e la solidarietà

Enologica, il


 

Montefalco (PG) rinnova l’appuntamento con Enologica. Dal 16 al 18 settembre, la kermesse enoturistica torna per affascinare il grande pubblico con l’edizione 2016: 27 cantine aderenti e un ricco programma dedicato alla DOCG Montefalco Sagrantino, protagonista della tradizione enoica del territorio.

Il rendez-vous con le denominazioni montefalchesi sarà all’insegna della sostenibilità. Il tema scelto è, infatti, Sistema Sagrantino e prende spunto dal riconoscimento “Spiga Verde”, recentemente assegnato al Comune di Montefalco da FEE Italia (Foundation for Environmental Education) e Confagricoltura per l’impegno dimostrato nell’attuazione di processi virtuosi nelle politiche di gestione del territorioe nella valorizzazione del patrimonio rurale locale.

Il coinvolgimento della comunità e delle imprese sarà, inoltre, orientato a supportare le popolazioni colpite dal terremoto attraverso l’iniziativa “Enologica 2016 | Calice solidale” promossa dal Consorzio Tutela Vini Montefalco e dall’associazione Strada del Sagrantino: “Ci auguriamo che, soprattutto quest’anno, Enologica rappresenti un’occasione di scambio, confronto e crescita per fornire un aiuto concreto alle zone interessate dal sisma. Avvieremo un dialogo con le istituzioni per indirizzare, ove necessario, parte dei fondi raccolti con la vendita dei calici di vino – spiegano Pambuffetti, Presidente del Consorzio e Guardigli, Presidente della Strada del SagrantinoIl mondo del vino è fatto di tradizioni e legami territoriali ma soprattutto di futuro e sviluppo, valori che vorremmo concorrere a rinsaldare per favorire la ripresa delle realtà vitivinicole colpite e dell’intero territorio”.

Nel segno dellarivoluzione verde già intrapresa dal Consorzio Tutela Vini Montefalcocon Grape Assistance, Montefalco porta avanti il percorso di miglioramento della gestione dell'ambiente e della qualità della vita, proprio in occasione di Enologica 2016 con un cartellone ricco di approfondimenti di natura congressuale, culturale e artistica.

La kermesse si snoderà attraverso sei punti di interesse storico e culturale - il Complesso di Sant’Agostino, il Chiostro San Bartolomeo, la Sala Consiliare del Comune di Montefalco, il Teatro San Filippo Neri, il Complesso Museale San Francesco e la Piazza del Comune – ciascuno dei quali ospiterà mostre fotografiche, esposizioni, degustazioni guidate, food happening, cooking show, proiezioni, musica live, visite guidate, tour enogastronomici. Agenda fitta di appuntamentiper food e wine lovers che avranno la possibilità di conoscere da vicino le terre, i borghi e i prodotti tipici di una tra le aree produttive più rinomate dell’Umbria.

Tra queste eccellenze, il Montefalco Sagrantino Passito DOCG, che per la prima volta diventa protagonista di una degustazione dedicata esclusivamente ad una delle perle enologiche del territorio. Un appuntamento che, assieme all’Isola del Passito, diventa un momento rilevante dell’edizione di quest’anno.

Enologica 2016 | Sistema Sagrantino prenderà il via venerdì 16 settembre con l’inaugurazione presso il Complesso di S. Agostino, in programma alle 15.30. Alle 16.00, invece, l'apertura del Banco d’Assaggio dei Vini di Montefalco a disposizione dei visitatori per i tre giorni dell’evento, dove sarà possibile acquistare i prodotti.

Di seguito, la lista delle 27 cantine aderenti ad Enologica 2016:

Antano Milziade - Fattoria Colleallodole, Antonelli – San Marco, Arnaldo Caprai, Briziarelli, Colle Ciocco, Dionigi, Fattoria Colsanto, Fongoli, Le Cimate, Lungarotti, Moretti Omero, Napolini, Pennacchi – Terre di Capitani, Perticaia, Rialto, Romanelli, Scacciadiavoli, Tabarrini, Tenuta Alzatura Cecchi, Tenuta Castelbuono, Tenuta Colfalco, Tenuta Rocca di Fabbri, Terre de la Custodia, Terre de Trinci, Tocchi Poggio Turri, il Torrione, Viticoltori Broccatelli Galli.

Per ulteriori informazioni:

http://www.enologicamontefalco.it
facebook/enologicamontefalco
twitter/enologicamontefalco  #enologicamontefalco2016