Unesco, Forum Universale delle Culture in corso a Benevento: gli appuntamenti con le Città del Vino

Unesco, Forum Universale delle Culture in corso a Benevento: gli appuntamenti con le Città del Vino


Continua con successo il Forum Universale delle Culture (www.forumculturebenevento.it) in corso aBenevento, iniziato nei giorni scorsi e in programma nella capitale del Sannio fino a giugno. Si tratta di un evento culturale internazionale promosso dall'UNESCO e dalla Forum Foundation, ospitato nella Città del Vino campana (dove l’Associazione sta svolgendo il ruolo di coordinatrice degli eventi di carattere enogastronomico) attraverso il quale studiosi ed esperti s’incontrano per provare a rispondere ad alcune domande di particolare rilevanza: come riportare l'Uomo al centro dell'attenzione in un Mondo dominato dalla tecnologia e dal consumismo? Come conciliare Identità con Diversità? Come riuscire a inserire Educazione e Cultura nelle Agende Globali? Come portare il Dialogo, la Fratellanza, la Sostenibilità in testa alle Agende? Come trovare modelli culturali virtuosi nello sviluppo urbano? Come far riconoscere la Cultura quale importante motore di sviluppo, occupazione e crescita?

La prima edizione del Forum Universale delel Culture si è tenuta a Barcellona nel 2004, seguita, poi, con cadenza triennale, dalle edizioni di Monterrey (Messico) nel 2007, di Valparaiso (Cile) nel 2010 e di Napoli nel 2013-2014.

Nell'ambito dell'edizione napoletana, la Regione Campania si è impegnata a valorizzare anche i siti Unesco presenti sul territorio regionale tra cui Benevento, arricchendo il progetto culturale in collaborazione con i Comuni presso i quali essi sono ubicati, tenendo presente le parole chiave identificate dal Comitato Scientifico napoletano (memoria del futuro, conoscenza, diversità culturale, sviluppo sostenibile, condizioni per la pace) e scegliendo iniziative della tipologia imposta dal format di proprietà della Forum Foundation di Barcellona, che prevede: Dialoghi (convegni e dibattiti sui temi più urgenti del nostro tempo); Esposizioni (mostre su arti e produzioni espressione dei 5 continenti); Espressioni culturali (musica, teatro, danza, esibizioni artistiche e forme di partecipazione libera, anche virtuale).

IL FORUM UNIVERSALE DELLE CULTURE A BENEVENTO

Il tema specifico individuato dalla Regione e dal Comune di Benevento per il coinvolgimento del sito seriale Unesco "I Longobardi in Italia - I luoghi del potere (568-774 d.C.)" (in cui è ricompreso il Complesso di Santa Sofia di Benevento) nel programma del Forum Universale delle Culture 2013-2014 è: alimentazione e enogastronomia in un contesto di sviluppo sostenibile, introducendo l'abbinamento del sito con il patrimonio immateriale Unesco "Dieta mediterranea" (riconoscimento 2010), peraltro "stile di alimentazione e stile di vita" compatibile con la sostenibilità dello sviluppo territoriale.

È per questo che a Benevento si prevede un fitto calendario di iniziative che, nei week end che vanno fino al 22 giugno, puntano a innescare almeno due processi educativi di grande attualità e rilevanza per le popolazioni di tutto il mondo: l'educazione allo sviluppo sostenibile, in continuità con l'VIII iniziativa UNESCO sul tema "I paesaggi della bellezza, dalla valorizzazione alla creatività", e l'educazione alimentare mediterranea, a partire dalla regione dove lo scienziato americano Angel Keys fu il primo a scoprire le proprietà della "dieta mediterranea", ma che detiene anche, paradossalmente, il record europeo dell'obesità, soprattutto giovanile.

Il Comune di Benevento ha voluto accanto a sé dei partners d'eccezione, come l'ITS BACS di Napoli, Slow Food e l'Associazione Nazionale Città del Vino di cui è membro attivo. Il cuore della manifestazione è il magnifico Palazzo di Paolo V, in Corso Garibaldi, salotto della splendida città campana. Qui l'Associazione Città del Vino è stata chiamata ad organizzare l'Enoteca del Forum, uno spazio dedicato ai vini di qualità. Protagonista e ospite permanente il Consorzio Sannio DOP, padrone di casa vitivinicolo, a cui sono stati dedicati quattro spazi, uno per ognuna delle quattro denominazioni: Aglianico del Tiburno DOCG, Falanghina DOC, Sannio DOC e Benevento IGT.

Avvalendosi della preziosa collaborazione del Consorzio, Città del Vino, attraverso la sua struttura operativa CDVLab (Laboratorio delle Città del Vino) ha costruito uno spazio esteticamente molto bello, animato dalla grande professionalità dei sommeliers dell'AIS Campania, dotato di banchi d'assaggio e di un "Salotto dell'Enoteca" dove degustare, conversare o seguire i video che si susseguono sullo schermo.

Città del Vino ha inoltre organizzato per il Forum tre importanti convegni di livello nazionale che si terranno nella grande Sala Conferenze del palazzo Paolo V, anch'essa curata da Città del Vino:

- Sabato 3 Maggio Ore 16.00
"LA VITICOLTURA NELLA STORIA DEL MEDITERRANEO"
Relatori:
Prof. Mario Fregoni, Ambasciatore di Città del Vino, già Docente di viticoltura all'Università Cattolica del Sacro Cuore di Piacenza, Presidente onorario dell'OIV che parlerà di "Origini, diffusione e protezione della viticoltura Mediterranea dalla desertificazione del global warming. Il Centro di Cultura della Viticoltura Mediterranea (CEVIMED) delle Città del vino come strumento permanente di ricerca".
Prof. Attilio Scienza, Docente di viticoltura all'Università di Milano: "I vitigni europei oltre le frontiere. La circolazione varietale antica nel Mediterraneo: gli apporti dell'antropologia e della biologia molecolare".
Dott. Roberto Cipresso, Ambasciatore di Città del Vino, wine maker: "La Viticoltura nel Mediterraneo in alcuni esempi di grande successo e suggestione: La Dorona e il vino di Venezia; Il Marsigliano dei Campi Flegrei; Insolia, Ansonica e Roditis, le uve delle rotte dei Fenici".

I prossimi appunamenti con gli incontri organizzati dall’Associazione Nazionale Città del Vino.

Sabato 17 Maggio - ore 16.00
"Vino e Salute: dal french paradoxe al consumo moderato e consapevole"
In collaborazione con l'Associazione Vino e Salute.

Sabato 7 giugno - ore 16.00
"Paesaggio vitivinicolo: UNESCO e dintorni"

Info: calzecchionesti@cittadelvino.com