Francobollo celebra la... doc di Cosio de' Medici

Francobollo celebra la... doc di Cosio de' Medici


In occasione del 300° anniversario - 1716 – 2016 - dei Bandi Granducali “Sopra la Dichiarazione de’ Confini delle quattro Regioni Chianti, Pomino, Carmignano e Vald’ Arno di Sopra” del 18 luglio e del 24 settembre, emanati da Cosimo III dei Medici a tutela dei territori di produzione e del corretto scambio commerciale dei vini toscani, il Ministero dello Sviluppo Economico ha previsto, nel programma filatelico annuale dello Stato Italiano, l’emissione di un francobollo celebrativo.

Il francobollo sarà presentato il giorno 24 settembre, presso la sede del Consiglio regionale della Toscana (ore 12:30, Palazzo Panciatichi – Covoni, Sala Gomfaone, Via Cavour 4 Firenze) e per l’occasione sarà attiva, dalle ore 11,30 alle ore 13,30, una postazione di Poste Italiane che utilizzerà lo speciale annullo filatelico “giorno emissione” del francobollo.

Dopo i saluti istituzionali di Eugenio Giani, Presidente del Consiglio regionale della Toscana e di Antonello Giacomelli, Sottosegretario di Stato del Ministero dello Sviluppo Economico, interverranno Pietro La Bruna, Poste Italiane; e Giampiero Maracchi, Accademia dei Georgofili.

Il Bando Granducale individuava un’ampia zona geografica – conosciuta all’epoca più genericamente come “Chianti” – che comprendeva 4 aree: l’attuale territorio di produzione del Chianti Classico, del Carmignano, del Pomino (Chianti Rufina) e del Chianti Valdarno di Sopra (Chianti Colli Aretini e Chianti Colli Fiorentini di oggi). Si trattava di una vera e propria DOC ante-litteram in quanto l’Editto stabiliva il principio della Denominazione di Origine Protetta e Controllata, ovvero l’attuale corrispondenza tra una denominazione e il territorio di produzione.

Il francobollo, del valore di € 0,95, è stampato dall’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.p.A.

La vignetta raffigura, a destra, il profilo della regione Toscana con le quattro zone indicate nel Bando del Granduca di Toscana in evidenza, affiancato da due grappoli d’uva bianca e rossa; a sinistra, la rielaborazione pittorica di un ritratto di Cosimo III de’ Medici, Granduca di Toscana, dipinto da Justus Sustermans e conservato presso la Villa Medicea di Poggio a Caiano. Completano il francobollo le leggende “III CENTENARIO DEL BANDO DEL GRANDUCA DI TOSCANA SOPRA LA DICHIARAZIONE DE’ CONFINI DELLE QUATTRO REGIONI CHIANTI, POMINO, CARMIGNANO E VALD’ARNO DI SOPRA” e “COSIMO III DE’ MEDICI, GRANDUCA DI TOSCANA”, le date “1716 2016”, la scritta “ITALIA” e il valore “€ 0,95”.

I disegno è della bozzettista Anna Maria Maresca.

A commento dell’emissione viene realizzato il bollettino illustrativo con articolo a firma del Prof. Piero Maracchi, Presidente dell’’Accademia dei Georgofili e della D.ssa Susanna Parretti, per il Comitato “Chiave di Vino”.

Lo Sportello Filatelico dell’Ufficio Postale di Firenze V.R. utilizzerà, il giorno di emissione, l’annullo speciale realizzato da Filatelia di Poste Italiane.

Il francobollo ed i prodotti filatelici correlati possono essere acquistati presso gli Uffici Postali abilitati, gli “Spazio Filatelia” di Roma, Milano, Venezia, Napoli, Trieste, Torino, Genova e sul sito poste.it.