Grande successo per la II edizione di “Spatium Pinot Blanc”

Grande successo per la II edizione di “Spatium Pinot Blanc”


Togliere il Pinot Bianco dall’ombra degli altri vini bianchi, mettendolo sul palcoscenico che gli spetta: questa è l’idea di fondo di “Spatium Pinot Blanc”, l’unica manifestazione in Europa interamente dedicata a questa varietà. “Nel 2014 abbiamo creato una piattaforma speciale per lo scambio, l’informazione scientifica e la presentazione delle novità riguardanti il Pinot Bianco. Due anni più tardi, nel 2016, abbiamo migliorato questa piattaforma e perfezionato il programma”, afferma Peter Brigl dell’associazione Vineum Appiano, che ha dato vita alla manifestazione in collaborazione con l’Associazione Turistica di Appiano (BZ) e il Centro di Sperimentazione Agraria e Forestale Laimburg. "Siamo particolarmente soddisfatti dell'alto numero di produttori che hanno voluto partecipare alla manifestazione: quest'anno sono state, infatti, ben 100 le aziende produttrici di Pinot Bianco che superano le 80 presenti alla prima edizione nel 2014. Ciò dimostra come Spatium Pinot Blanc sia riuscito in poco tempo a diventare un evento importante nel panorama vitivinicolo"

Il programma della tre giorni di “Spatium Pinot Blanc” è stato estremamente vario, a partire dalla serata di inaugurazione che ha visto protagonista un tour enogastronomico (in collaborazione con Vinum Hotels Alto Adige) alla scoperta dei migliori abbinamenti culinari del Pinot Bianco. La giornata di venerdì (5 agosto) si è rivolta agli specialisti del settore, con convegni tenuti da esperti, una tavola rotonda dal titolo “Pinot Bianco, No Limits?” con rinomati rappresentanti del mondo del vino e della gastronomia, la presentazione di una studio internazionale sullo Status Quo e le prospettive future del Pinot Bianco in Europa, per finire con la visita di una zona di produzione locale. La giornata di sabato (6 agosto) era rivolta a visitatori ed appassionati, i quali hanno potuto degustare presso la Cantina San Michele/Appiano oltre 140 Pinot Bianco provenienti da Alto Adige, Friuli Venezia Giulia e Trentino, ma anche da Austria, Germania, Svizzera e Francia. Gli interessati hanno avuto l’opportunità di partecipare a speciali Masterclass guidate da esperti. 

La prossima edizione di “Spatium Pinot Blanc” è prevista tra due anni, nel 2018.