Il Collio si candida a "patrimonio Unesco"

Il Collio si candida a


 

Il percorso lungo e faticoso verso la tentativ list di Parigi è ufficialmente partito, Capriva del Friuli 6 agosto 2016, in una serata Calici di Stelle incantevolmente organizzata dal Comune di Capriva del Friuli, si è chiacchierato piacevolmente, ma autorevolmente di Collio Brda patrimonio dell’umanità riconoscimento Unesco.

Il Sindaco Daniele Sergon ha aperto e dato il via ad una tavola rotonda dove non è voluto mancare proprio nessuno, e proprio per il livello degli amici che sono intervenuti, il Sindaco Sergon è fiducioso nel percorso intrapreso, assieme istituzioni, interessi economici ed associazionismo questa terra può sognare il traguardo Unesco. L’unicità paesaggistica, culturale, storica e culinaria sono i presupposti perché questa terra meriti di essere riconosciuta patrimonio mondiale dell’umanità, e chissà, magari la sua gente, gente unica appunto, possa avere finalmente un riconoscimento ufficiale per quello che hanno dovuto subire in merito alla tragedia di un confine messo dall’uomo a dividere una terra unica, il Collio Brda.

A moderare la serata non poteva che essere l’amico Claudio Fabbro, amico e conoscitore del Collio Brda come nessuno. Sono intervenuti in una carrellata anche Diego Bernardis Sindaco di Dolegna del Collio, Elisa Trani Club per l’Unesco di Gorizia, Consigliere delegato dal Presidente per il progetto di candidatura, Franco Bocchieri Icomos Italia, Vice Presidente responsabile nord Italia, Robert Princic Presidente del Consorzio Collio, Tina Novak Samec Direttrice Istituto per il Turismo, Cultura Gioventù e Sport Comune di Brda, Mara ?ernic Vice Presidente della Provincia di Gorizia con delega al Turismo, Tiziano Venturini coordinatore regionale Città del Vino, e le conclusioni tratte da Laura Fasiolo Senatrice e membro della Commissione permanente Agricoltura e Produzione Agroalimentare e Cristiano Shaurli Assessore Regionale alle Risorse Agricole e Forestali.

L’Assessore Regionale Shaurli ha indicato alcuni step da perseguire nel brevissimo tempo, già raccolti dai Sindaci che a breve si incontreranno. Il lavoro però di squadra è fondamentale, ed ecco perche a Capriva si sono riunite anche molte associazioni di promozione turistica del territorio, chiamate a dare ognuna il proprio apporto dal Sindaco caprivese, le quali hanno risposto presente in molte.Il percorso intrapreso infatti, è un’occasione unica ed imperdibile per il Collio Brda di unire le forze, crescere, qualsiasi sia il risultato finale.