Urbanpromo 2016, i vini in degustazione

Urbanpromo 2016, i vini in degustazione


Urbanistica e vino, connubio di gusto. Saranno i vini di quattro aree vitivinicole di pregio ad arricchire la XIII edizione di Urbanpromo “Progetto Paese”che si svolgerà dall’8 all’11 novembre 2016 presso La Triennale di Milano, il museo nato per promuovere l’eccellenza della ricerca italiana, caratterizzato da spazi all’avanguardia e funzionali che ben si prestano ad accogliere gli espositori e i visitatori. Anche quest'anno l'Associazione nazionale delle Città del Vino parteciperà attivamente alla manifestazione con il convegno che si terrà martedì 8 dalle 14.30 alle 18.30 presso la Sala LAB sul tema: “STRATEGIE DI VALORIZZAZIONE INTEGRATA DEL TERRITORIO”, a cura di Iginio Rossi e Valeria Saiu (URBIT) e di Paolo Benvenuti (ANCV).

La collaborazione tra Città del Vino e INU è anche di carattere enogastronomico. Al termine di ogni giornata di Urbapromo si svolgerà una degustazione di vini offerti dalle zone di produzione di alcune importanti Denominazioni. L'8 novembre, al termine del convegno, si terrà una degustazione di Prosecco Superiore Docg Conegliano Valdobbiadene, realizzata a cura de “La Primavera del Prosecco”, e sarà anche l'occasione per festeggiare l'area insignita del titolo di Città Europea del Vino 2016, anche in relazione alla Convention nazionale dell'Associazione che si terrà in questa zona dall'11 al 13 novembre.

Il 9 novembre sono di scena i vini della Doc San Colombano, l'unica denominazione di origine della provincia di Milano, omaggio alla città che ospita Urbanpromo; l'iniziativa è a cura del Consorzio produttori che presenta una selezione delle aziende di San Colombano accompagnata da salumi e formaggi.

Infine il 10 novembre degustazione di vini dell'area delle Colline Novaresi e formaggio Gorgonzola dolce e piccante della Coop Latteria di Cameri. I vini, dove primeggia il vitigno Nebbiolo, sono: Doc Sizzano, Docg Ghemme e Docg Gattinara e Doc Colline Novaresi; di quest'ultima denominazione, in degustazioe vini a base vitigno Vespolina, autoctono per eccellenza di quest'area (presente anche nella zona di Gattinara e come denominazione Coste della Sesia). Va ricordato che il Comune di Sizzano, tanto per restare in tema di urbanistica, è uno dei vincitori (nel 2008) del premio dedicato al miglior Piano Regolatore delle Città del Vino.

In degustazione anche bottiglie prestigiose del Buttafuoco Storico, denominazione lombarda dell'Oltrepo Pavese, a cura del Consorzio Club del Buttafuoco Storico, con sede a Canneto Pavese, accompagnato da salumi della Valle Versa (Salumificio F.lli Daturi di Canneto Pavese. Il Buttafuoco è vinificato con uve Croatina, Barbera, Uva rara e Ughetta di Canneto; si tratta di un vino molto particolare anche per a sua modalità di vinificazione.