Maggiora vince la finale nazionale del Palio delle Botti 2016

Maggiora vince la finale nazionale del Palio delle Botti 2016


Vittorio Veneto (TV) ha ospitato domenica 2 ottobre la finale nazionale della gara ideata dieci anni fa dall’Associazione nazionale Città del Vino. Refrontolo si aggiudica l’11° “Palio delle botti – Città di Vittorio Veneto”

La squadra di Maggiora si aggiudica il 10° Palio nazionale delle botti disputatosi oggi, domenica 2 ottobre, a Vittorio Veneto. All’evento, ideato dieci anni fa dall’Associazione nazionale Città del Vino e ospitato per la prima volta a Vittorio Veneto, hanno partecipato 11 squadre arrivate da tutta Italia.

PALIO NAZIONALE. Alle 15, nella suggestiva cornice di piazza Giovanni Paolo I a Ceneda, si è giocata la prova finale del Palio nazionale delle botti. In gara le squadre di Avio (TN), Cavriana (MN), Furore (SA), Ghemme (NO), Maggiora (NO), Nizza Monferrato (AT), Serrone (FR), Suvereto (LI), Refrontolo (TV), Valdobbiadene (TV) e Vittorio Veneto  (TV).

La prova per conquistare il titolo nazionale prevedeva la spinta di una botte del peso di circa 80 kg lungo un percorso di circa 1,2 km che si snodava per il quartiere. Fin dalla partenza in simultanea di tutte le 11 squadre, gli spingitori di Maggiora si sono imposti sugli avversari per velocità e abilità di spinta della botte. Hanno guidato il gruppo percorrendo la piazza, poi il parco Papadopoli, quindi via Brevia, via Cavertino, via Caroli, piazza XI Febbraio, piazza Giovanni Paolo I e arrivo davanti a villa Papadopoli. Dietro alla squadra di Maggiora quella di Refrontolo, arrivata seconda con un distacco dai primi di pochi secondi. Terzi, più distanziati, gli spingitori di Ghemme. A seguire: Nizza Monferrato, Suvereto, Avio, Vittorio Veneto, Furore, Cavriana, Valdobbiadene e Serrone. Per Maggiora si tratta della quarta vittoria del palio nazionale (deteneva anche il titolo 2015), mentre per Nizza Monferrato e Cavriana era la prima volta in finale e per Vittorio Veneto ben la decima, avendo – unica squadra – partecipato a tutte le finali nazionali.

PALIO VITTORIO VENETO. Al termine della finale nazionale, si sono disputate in piazza Giovanni Paolo I le gare dell’11° Palio delle botti – Città di Vittorio Veneto vinto da Refrontolo e a cui hanno partecipato tutte le 11 squadre. Tre le prove: corsa con le botti da 250 litri femminile, trasporto botte su portantina, corsa botti uomini e riempimento botti. Questi gli esiti parziali delle gare:

  • Corsa botti donne: 1° Cavriana, 2° Vittorio Veneto, 3° Refrontolo

  • Trasporto botte: 1° Refrontolo, 2° Avio, 3° Maggiora

  • Corsa botti uomini: 1° Maggiora, 2° Refrontolo, 3° Ghemme

  • Riempimento botti: 1° Cavriana, 2° Suvereto, 3° Refrontolo.

Sommati i punteggi, la classifica finale ha visto al primo posto la squadra di Refrontolo con 82 punti, a seguire Maggiora con 68 punti e terza la squadra di Cavriana. A seguire: Avio, Vittorio Veneto, Suvereto, Ghemme, Valdobbiadene, Furore, Serrone, Nizza Monferrato. La squadra di Refrontolo aveva vinto anche l’edizione 2015 del Palio di Vittorio Veneto.

A sostenere le squadre nelle varie prove un nutrito pubblico: circa 2 mila i presenti ieri pomeriggio a Ceneda. «C’è grande soddisfazione da parte nostra per questa finale che per la prima volta è stata ospitata a Vittorio Veneto – sottolinea Flavio Uliana, presidente della Pro Loco Vittorio Veneto alla regia dell’evento -, un appuntamento nato dieci anni fa per rinsaldare l’amicizia tra le Città del Vino e allo stesso tempo promuovere i vari territori. Un obiettivo che a distanza di anni è stato pienamente raggiunto. Un grazie va a tutte quelle associazioni vittoriesi che hanno contribuito alla buona riuscita dell’appuntamento».

La giornata del Palio delle botti si era aperta alle 10 in centro città: in piazza del Popolo, ai piedi del municipio di Vittorio Veneto, si è tenuta una rievocazione storica della nascita, avvenuta 150 anni fa esatti, della città dalla fusione di Ceneda e Serravalle. «Un grazie alla Pro Loco di Vittorio Veneto per aver organizzato questa finale – ha dato atto il sindaco di Vittorio Veneto Roberto Tonon – ospitata nella città che proprio quest’anno festeggia 150 anni e che si è candidata a Città italiana della cultura 2018». «Da 10 anni – ha aggiunto il sindaco di Conegliano e presidente dell’associazione Città del Vino Floriano Zambon – con questo palio si mettono in relazione territori. Una manifestazione che aggrega i 300 comuni che aderiscono all’associazione». Per la regione Veneto era presente il consigliere regionale Gianpiero Possamai: «Un grazie alle Pro Loco che creano animazione nelle nostre comunità». Il gonfalone del Palio nazionale 2016 è stata realizzato dal vittoriese Giovanni Bet.

La finale nazionale del “Palio delle Botti” è stata promossa dalla Città di Vittorio Veneto e dall’Associazione nazionale Città del Vino e organizzata dalla Pro Loco Vittorio Veneto, con il patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Treviso, Marca Storica e RetEventi 2016. Inoltre era un evento ufficiale della Città Europea del Vino 2016.

Pro Loco Vittorio Veneto- www.prolocovittorioveneto.it - info@prolocovittorioveneto.it

Facebook: Pro Loco Vittorio Veneto

Tel. 0438.556097