Il Grappolo a Benvenuto Brunello

Il Grappolo a Benvenuto Brunello


L’azienda pratese nata dalla passione per il vino della famiglia di imprenditori tessili Giovannelli, sarà nuovamente protagonista nella capitale del vino - a Montalcino - dove ha la sua cantina a gestione diretta, in occasione della kermesse più attesa dell’anno, promossa dal Consorzio del Vino Brunello di Montalcino e in programma dal 17 al 20 febbraio. Il Grappolo presenterà la sua selezione: il Brunello di Montalcino DOCG Sassocheto 2012, frutto di un progetto qualità voluto dalla proprietà e curato nei minimi dettagli dall’enologo Carlo Travagli. É un vino dalla forte identità, schietto e genuino come la vigna da cui nasce - il “Piano Nero” - situata a 300 metri di altitudine e caratterizzata da una perfetta esposizione a sud e un terreno profondo ed equilibrato, ricco di scheletro. Strutturato e complesso, è al tempo stesso, vivace e godibile al palato, straordinariamente invitante al naso, con le sue piacevoli note olfattive e una buona persistenza aromatica. Viene vinificato in vasca aperta con fermentazione integrata e macerazioni prolungate, matura in botti di rovere francese e di slavonia oltre 25 mesi, invecchiando affina in bottiglia le proprie caratteristiche per circa 12 mesi. La vendemmia 2012, annata valutata 5 stelle dal Consorzio del Vino Brunello di Montalcino, è stata per Il Grappolo particolarmente qualitativa. Le condizioni climatiche della stagione hanno consentito alle uve di raggiungere maturazione e caratteristiche ottimali. Il successivo invecchiamento e affinamento in cantina hanno esaltato la qualità del Brunello di Montalcino Sassocheto 2012.

Fondata nel 1974 il Grappolo è un’azienda che unisce tradizione e innovazione. In più di quarant’anni di esperienza, ha conquistato nicchie di mercato sempre più ampie, in Italia e all’estero (Canada e Svizzera sono attualmente i mercati di riferimento) producendo tra 30.000 e 40.000 bottiglie di Brunello l'anno e attualmente circa 4.000 bottiglie di Rosso di Montalcino. La Tenuta si estende per circa 25 ettari a sud di Montalcino, nel cuore della Toscana, a 90 km da Firenze e 30 km da Siena, tra il mar Tirreno e la Val d’Orcia. In questa zona ricca di macchia mediterranea, i vigneti impiantati a Sangiovese - localmente chiamato “Brunello” - ricoprono circa 16 acri situati a 300 metri di altitudine sul versante sudovest. L’ottima esposizione, il microclima temperato influenzato dalla vicinanza del mare con estati calde e secche e venti costanti e la particolare conformazione geologica dei terreni - la tipica formazione scistosa toscana ottenuta dalla decomposizione di rocce di galestro, alberese e arenarie - caratterizza un terreno ricco in scheletro. Queste condizioni assicurano una maturazione graduale e completa dei grappoli e garantiscono ai nostri vini sapidità ed eleganza, esaltate dall’affinamento in legno. Le uve raccolte a mano e selezionate accuratamente durante la vendemmia, vengono trasferite in vasche di fermentazione troncoconiche di acciaio inox. La fermentazione alcolica si svolge a temperature controllate. La macerazione delle bucce dura in media 15-20 giorni durante i quali le bucce vengono dolcemente follate. La maturazione successiva del Brunello avviene in botti di rovere francese e di slavonia di medie e piccole dimensioni dove permane più di due anni. Terminato l’invecchiamento, riposo in bottiglia per almeno un anno.

Il Grappolo- Cantina, S. Angelo in Colle, Via Traversa dei Monti 53024 Montalcino - ilgrappolo@ilgrappolofortius.it