Il 2017 sarà l’Anno dei Borghi

 Il 2017 sarà l’Anno dei Borghi


Il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo, Dario Franceschini, ha firmato la direttiva che indice per il 2017 “l’Anno dei Borghi in Italia” per valorizzare il patrimonio artistico, naturale e umano di luoghi definiti nel Piano Strategico di Sviluppo del Turismo come una componente determinante dell’offerta culturale e turistica del Paese.

La direttiva costituisce il Comitato per i Borghi turistici italiani e avvia l’elaborazione di linee guida e modelli per favorire l’organizzazione di un Forum Nazionale sui Borghi, realizzare l’”Atlante dei Borghi d’Italia” e lanciare il riconoscimento annuale di borgo smart per la comunità locale dimostratasi più attiva nell’ambito dell’innovazione dell’offerta turistica.

La mappa interattiva, che sarà consultabile sul sito web viaggio-italiano.it alla fine di questo anno di lavoro, consentirà agli utenti di consultare per ogni singolo borgo tutte le informazioni ed i contenuti emozionali. La mappa, che coinvolgerà 18 regioni italiane, sarà articolata in 4 categorie tematiche per identificare i luoghi di interesse: Borghi d'Italia, Borghi Storici Marinari, Borghi dei Paesaggi d'autore e Borghi delle terre Malatestiane e del Montefeltro.

Quattro milioni di euro saranno, inoltre, destinati a spettacoli dal vivo e teatrali da sviluppare all'interno dei borghi, con particolare attenzione a quelli colpiti dal terremoto. 

I borghi che costellano il territorio delle nostre regioni - ha dichiarato il Ministro Franceschini - ricchi di storia, cultura e tradizioni, sono il cardine per la crescita di un turismo sostenibile, capace di creare autentiche esperienze per i visitatori e di permettere lo sviluppo armonico delle comunità che vi vivono. L’Anno dei Borghi sarà un momento importante per promuovere queste realtà che tanto contribuiscono alla qualità della vita nel nostro Paese”.