Bando per le buone pratiche URBACT

Bando per le buone pratiche URBACT


Urbact ha lanciato un nuovo bando per buone pratiche per tutte le città europee - aperto dal 5 dicembre 2016 al 31 marzo 2017 - senza distinzioni basate sulla grandezza o l’area geografica d’appartenenza, con lo scopo di promuovere, premiare e trasferire lo straordinario lavoro che stanno facendo sul campo dello sviluppo urbano integrato per affrontare le sempre più numerose sfide urbane collegate al cambiamento demografico, ad obiettivi climatici ed ambientali, all’inclusione sociale, alla disoccupazione e alla povertà urbana, solo per citarne alcuni.

In Urbact c’è la convinzione che ciascuna città abbia delle buona pratiche “segrete” che possano rispondere alle sfide locali e conseguire risultati. Queste pratiche possono essere interessanti per le altre città europee che vogliono imparare dai colleghi, adattare e riusare progetti già testate e utilizzati senza dover ripartire da zero, specialmente in tempi in cui le risorse scarseggiano.

Le città selezionate verranno insignite del titolo di URBACT Good Practice City, una qualifica che garantirà alle città il riconoscimento e la visibilità meritate per i risultati raggiunti. Inoltre le città selezionate saranno parte del gruppo pioneristico di Urbact di buone pratiche, che permetterà loro di essere più ampiamente promosse a livello europeo ed internazionale. In una seconda fase saranno in grado di condividere le buone pratiche con le altre città all’interno di un Transfer Network (di cui verrà pubblicata la call nel settembre del 2017). 

Non esiste una soglia per il numero di buone pratiche selezionate e non ci sono tematiche pre-definite. Per maggiori informazioni riguardo al bando sulle buone pratiche e la procedura di candidatura invitiamo a visitare il sito di Urbact: http://urbact.eu/urbact-italiahttp://urbact.eu/goodpracticecall - https://urbactforms.wufoo.com/forms/urbact-good-practice-call-application-form

 

Good practice call final