Loris Dall’Acqua, insignito del titolo di Gran Maestro della Confraternita di Valdobbiadene

Loris Dall’Acqua, insignito del titolo di Gran Maestro della Confraternita di Valdobbiadene


Lo scorso fine settimana, in occasione dell’Assemblea Generale d’Inverno – in gergo ‘Festa delle Nozze di Canaan’ – della Confraternita di Valdobbiadene, tenutasi nella sede storica di San Pietro di Barbozza, Loris Dall’Acqua, socio ed enologo di Col Vetoraz Spumanti, è stato insignito del titolo di Gran Maestro.

Un ruolo di prestigio che vuole essere anche rappresentante di riferimento morale per le altre associazioni del territorio del settore del vino.

<Questa investitura è per me un grande onore e insieme una grande responsabilità - dichiara Loris Dall’Acqua – L’impegno costante della Confraternita per la valorizzazione e la tutela dell’identità del Valdobbiadene Docg è in linea col pensiero che guida ogni giorno il mio lavoro; riconoscersi nell’area storica e culturale di Conegliano e Valdobbiadene, e sentirsi “tutori” di un territorio unico dal valore inestimabile>.

La Confraternita di Valdobbiadene che oggi conta 135 membri tra effettivi e onorari, si fa portavoce di una vera e propria cultura del territorio, perché il consumatore finale scelga oggi e sempre il Conegliano - Valdobbiadene DOCG per quello che significa e per l’attenzione alla coltura, la fatica nella raccolta, tuttora realizzata a mano, e la scrupolosità dell’intera filiera che questo prodotto porta con sé quando accompagna degustazioni, aperitivi o pasti.

CONFRATERNITA DI VALDOBBIADENE Dal 1946 la Confraternita di Valdobbiadene vigila, promuove ed è testimone di un prodotto, il VALDOBBIADENE Prosecco Superiore DOCG, che non è solo un vino ma racchiude in sè un ricco patrimonio storico-culturale legato al territorio nel quale è prodotto unito alla grande passione e dedizione dei viticoltori per la coltivazione delle sue uve. La Confraternita di Valdobbiadene è composta da tecnici enoici e da personalità del mondo vitivinicolo, impegnati nella promozione e tutela di questo vino e del suo territorio. Con questo obiettivo si ripete ogni anno la selezione della Bottiglia della Confraternita tra numerosi campioni di Valdobbiadene DOCG. Il produttore selezionato ottiene il riconoscimento dell’eccellenza del suo vino, considerato come un punto di riferimento per il consumatore per la valutazione e la conoscenza del prestigioso spumante ottenuto nell’area della Denominazione Conegliano-Valdobbiadene.