Seminario Permanente sulla Complessità

Seminario Permanente sulla Complessità


Sarà inaugurata venerdì 31 marzo la Rassegna “Ricognizioni” organizzata dal presidente dell’Istituto Italiano per lo Studio e lo Sviluppo del Territorio, Gaetano Cantone, nonché curatore della complessa e articolata manifestazione, patrocinata dal Comune di San Giorgio del Sannio. L’ispezione vede impegnate più di quaranta persone tra intellettuali, amministratori, artisti, docenti dei Licei e di quattro Università (Napoli, Salerno, Benevento e Catania), cineasti, architetti, sociologi, scrittori, imprenditori, operatori nel sociale, giornalisti; componenti diverse della società complessa che tutti intride. Con inizio alle 17,30, presso il Cilindro Nero, prende il via l’XI Edizione del Seminario Permanente sulla Complessità. Al tavolo, dopo i saluti dell'on. Mario Pepe (sindaco di San Giorgio del Sannio) e di Nicola De Ieso (assessore alla Cultura San Giorgio del Sannio) con gli interventi del prof. Fulvio Sorge (già docente della Federico II ed attualmente docente dell'Istituto freudiano), di Gaetano Cantone (presidente dell'Iisst), di Annalisa Cervone (docente filosofia) e del coordinatore Antonio Conte (presidente onorario Anpi-Benevento) si affronteranno le relazioni tra creatività e complessità. Seguirà il Vernissage della mostra collettiva "Ricognizioni".

 «Il fenomeno definibile compresenze complesse - dichiara  Gaetano Cantone spiegando lo spirito con ci si avvicina al seminario - caratterizza profondamente la nostra epoca: siamo noi stessi individualità complesse, siamo ricchi delle nostre diversità, siamo gli uni con gli altri, spesso in opposizione, ma coesistiamo: bisognerà investire tutta la ricchezza della nostra cultura; l’approssimazione o i virtuosismi ideologici o il localismo sono infatti i veri nemici dei parametri qualità; per questo bisognerà armarsi di pazienza e umiltà (la ricerca paziente) e affrontare le nozioni di “progetto” e di “locale” con rigore, anche mettendo in crisi la tentazione di autorefenzialità».

Contestualmente si inaugura la mostra collettiva degli artisti Alberto Bocchino, Gaetano Cantone, Alberto Cella, Carmine Iannaccone, Sandro Iatalese, Gioseph Izzo. 

Partecipano alla Rassegna Alfonso Amendola, Giorgio Benvenuto, Maria Buonaguro, Leonardo Cantone, Jenny Capozzi, Cosimo Caputo, Annalisa Cervone, Yan Cheng, Amerigo Ciervo, Maurizio Cimino, Antonio Conte, Nicola De Ieso, Rossella Del Prete, Salvatore Esposito, Federico Francioni, Andrea Gianfagna, Ruta Kavaliunaite, Claudio Marotti, Aglaia McClintock, Michele Orsillo, Fernando Panarese, Mario Pepe, Domizio Pigna, Agnese Salerno, Fulvio Sorge, Mario Tirino, Carlo Truppi, Pasquale Zullo.