Mionetto compie 130 anni

Mionetto compie 130 anni


Mionetto compie 130 anni e li celebra in grande stile alla cinquantunesima edizione del Vinitaly, la più importante manifestazione dedicata al mondo del vino e dei distillati in programma dal 9 al 12 Aprile a Verona. Protagonista assoluta all’interno dello stand Mionetto (pad 4-stand B3) sarà l’esclusiva Cuvée Anniversario 1887-2017, un elegante spumante che la storica Cantina di Valdobbiadene ha voluto realizzare per celebrare i suoi 130 anni dalla fondazione. Una prestigiosa bottiglia “limited edition” della Luxury Collection, la linea dedicata esclusivamente al canale Ho.Re.ca, per poter custodire e raccontare al meglio tutto il sapere enologico che è l’anima di Mionetto e la qualità della DOCG di Valdobbiadene.

Per brindare ai nostri 130 anni abbiamo voluto creareun esclusivo spumante millesimato, a dosaggio zero,a cuiviene riservata particolare cura fin dalla vendemmia, rigorosamente fatta a mano così come avveniva nel 1887, e che racchiude in sé il meglio della DOCG di Valdobbiadene, dove abbiamo realizzato il nostro primo vino” - afferma Alessio Del Savio, Consigliere Delegato, Direttore Tecnico, Enologo e Management Board Executive Mionetto S.p.A. - “Un prodotto prezioso e di alto livello, studiato e creato per poter custodire e raccontare al meglio tutto il sapere enologico, che è l’anima della nostra Cantina”.

Questa limited edition comunica in pieno la filosofia che caratterizza ilnostro DNA: dall’heritage, che ci vede a Valdobbiadene da 130 anni, allo stile italiano riconosciuto in tutto il mondo; dalla premium quality, data dalla profonda conoscenza del territorio e dalla storica collaborazione con i produttori locali dell’area DOCG, fino ad un premium taste,che trascende gli standard enologici ed è capace di esaltare le caratteristiche del Prosecco in modo ineguagliabile - dichiara Paolo Bogoni, Chief Marketing Officer e Management Board Executive Mionetto S.p.A -Oggi festeggiamo l’importantissimo traguardo dei 130 anni da leading brand del mercato del Prosecco e con performances eccellenti: tuttavia, questo, non rappresenta per noi un punto di arrivo, quanto piuttosto di partenza per affrontare con maggiore grinta nuove sfide soprattutto in ambito mondiale,nel rispetto dei valori di fondo di un brand capace di mantenere un DNA italiano, pur con respiro internazionale.”

Il Vinitaly è anche l’occasione per presentare i risultati 2016 di Mionetto. Un anno molto positivo per la Cantina che ha registrato un fatturato pari a 72,5 milioni di euro, in aumento del 10,6% rispetto all’anno precedente, con oltre 22,4 milioni di bottiglie vendute nel mondo. Alla crescita nel mercato italiano si affianca una costante espansione a livello internazionale, in primis nei principali mercati di riferimento per la categoria: USA e UK, senza naturalmente dimenticare gli altri storici mercati europei: Germania, Svizzera, Austria.

Sarà quindi uno stand Mionetto in festa quello che accoglierà i visitatori del Vinitaly. Dallo stile architettonico contemporaneo - per creare perfetto equilibrio tra una presenza decisa e dal forte impatto visivo, che al contempo sorprende per la notevole sensazione di leggerezza e armoniosità - lo stand ospiterà gli incontri e le degustazioni con i buyer del mondo Ho.Re.Ca, GDO e internazionali. Lunedì 10 Aprile, dalle ore 11.00, inoltre, avrà luogo l’ormai classico appuntamento dedicato agli abbinamenti con le creazioni proposte da ristoratori stellati Michelin. All’interno del black cube, la casa del “Design del Gusto”, lo chef Lorenzo Cogo del Ristorante ElCoq di Vicenza (VI), il più giovane chef stellato d’Italia, delizieràil pubblico presenteconuna selezione culinaria creata ad hoc e sapientemente abbinata alla nuova Cuvée Anniversario.Ad accompagnarlo in questo viaggiola celebre Sommelier Master Class Adua Villa. Gli ospiti saranno guidati in un’esperienza multisensoriale unica che animerà anche i social media attraverso gli hashtag #designdelgusto e #mionetto130esimo 

 

Mionetto S.p.A. - Mionetto nasce nel 1887 dall'amore e dalla passione per la terra e per il lavoro in cantina del mastro vinificatore Francesco Mionetto, capostipite della famiglia. Immersa nelle colline di Valdobbiadene, culla del Prosecco, Mionetto ha saputo in 130 anni di storia farsi interprete del territorio d'origine e divenire una delle aziende produttrici di vini e Prosecco più rappresentative nel panorama internazionale. Dai primi anni della sua fondazione, la Cantina si è caratterizzata sia per l’impronta moderna e innovativa, sia per la capacità di anticipare le tendenze mantenendo lo stretto legame con la cultura del territorio natio, che ancora oggi la contraddistingue nel mondo delle bollicine e ne fa sinonimo di Prosecco.Il lavoro degli enologi in Mionetto non è dedicato solo alla produzione di un vino di qualità elevata, ma anche a mantenere un'efficace collaborazione con i conferitori locali che storicamente forniscono l'uva da intere generazioni. E' in queste storiche relazioni che Mionetto ha saputo garantire un eccellente livello qualitativo delle uve acquistate e dedicate al processo interno di vinificazione. Nel 1982, Mionetto ha introdotto la fermentazione in autoclave con metodo Charmat, che consente una migliore conservazione dei sapori e profumi del Prosecco. Inoltre, è stata una delle prime cantine della denominazione ad esportare il Prosecco, dalla Germania agli Stati Uniti dove dal 1998 ha sede Mionetto USA Inc. La totale acquisizione della cantina nel 2008 da parte del Gruppo tedesco Henkell& CO. Sektkellerei KG con sede a Wiesbaden, uno dei maggiori produttori europei di bollicine, ha portato grandi opportunità di crescita, sia in termini di mercato, sia da un punto di vista interno, organizzativo e gestionale. Un cambiamento, ma nel segno della continuità, come dimostra la decisione di delegare ad un top management italiano la gestione dell’azienda. Alla guida di Mionetto SpA un Management Board composto da Alessio Del Savio (Consigliere Delegato, Direttore Tecnico ed Enologo), Paolo Bogoni (Chief Marketing Officer), Robert Ebner (Direttore Generale Vendite) e Marco Tomasin (Chief Financial Officer). 

Invito mionettovinitaly