Sud del vino protagonista tra Puglia e Campania

Sud del vino protagonista tra Puglia e Campania


Due appuntamenti per il mondo del vino tra Puglia e Campania. Parte oggi Radici del Sud, dal 4 al 9 giugno a Carovigno (Brindisi), il salone del vino dedicato ai vitigni autoctoni del Mezzogiorno. Info: www.ivinidiradici.com.
Circa 150 cantine - metà pugliesi e le restanti provenienti da Basilicata, Campania, Calabria, e Sicilia - parteciperanno al Salone dedicato esclusivamente ai vini del Sud; un giorno in più rispetto alle precedenti edizioni e un focus particolare per i rosati, non solo pugliesi, ma di tutte le regioni del Sud. Sarà dedicato maggiore spazio agli incontri btob con operatori internazionali che arriveranno dalla Gran Bretagna, Germania, Svizzera, Russia, Lituania, Colombia, Brasile, USA, Cina, Ungheria e Romania, che assisteranno anche a seminari tematici per approfondimenti su annate storiche e sui metodi di coltivazione e vinificazione. Dal 6 all’8 giugno le etichette saranno valutate da due differenti giurie, la prima composta da esperti internazionali e la seconda da esperti italiani, che avranno il compito di identificare i vini più rappresentativi di ogni singolo vitigno. La premiazione dei migliori vini avverrà il 9 giugno, giorno dell’apertura del Salone del Vino al pubblico. Ad arricchire la giornata ci penseranno le “Isole del Food”, gli spazi tematici dedicati al talento dei migliori chef pugliesi.

A Napoli, dall'8 al 10 giugno, è invece di scena la decima edizione di Vitignoitalia nella location di Castel dell’Ovo, monumento simbolo del lungomare partenopeo, patrimonio Unesco. Vetrina, ma anche opportunità di business per l’Italia e l’Estero, Vitignoitalia ha costruito in dieci anni una propria identità guadagnandosi i consensi di operatori e produttori. Il Salone è aperto al pubblico dalle ore 14 alle 21; le mattinate sono invece riservate agli operatori esteri e alle contrattazioni OneToOne che si svolgono a porte chiuse nella Sala buyers del castello.
Dal 2012 Vitignoitalia ha avviato un ambizioso progetto di sostenibilità, per ridurre al minimo l’impatto ambientale della manifestazione. Tutte le postazioni espositive sono realizzate in materiali provenienti dalla raccolta differenziata; la manifestazione utilizza esclusivamente carta certificata FSC® secondo rigorosi standard ambientali, sociali ed economici e dotata di EPD® (Environmental Product Declaration). Il percorso prevede la presenza di postazioni per la raccolta differenziata e la gestione del riciclo di sughero e vetro.
Novità dell’edizione 2014 è l’applicazione mobile “Smartwine”, ideata da Intuizioni Creative e progettata dalla Rete del Mediterraneo, capace di promuovere il vino utilizzando la Realtà Aumentata: si tratta di un’ App completa di servizio Qr-Code professionale, geo-localizzazione delle cantine, servizio di e-commerce e, molto importante, multilingue. I buyers stranieri  e i visitatori di Vitignoitalia potranno decodificare con il proprio smartphone i Qr-Code applicati allo stand delle aziende, e ricevere una serie di informazioni aggiuntive sul vino e l’azienda che non è possibile inserire nello spazio ridotto di un'etichetta. 
Info: www.vitignoitalia.it