Biodigestore Chianche

Biodigestore Chianche


Si è concluso il summit dei Sindaci della Valle del Sabato per stabilire le linee lungo le quali muoversi per “impugnare” la decisione della Regione Campania ad accogliere la proposta del Sindaco di Chianche, Carlo Grillo, di realizzare un impianto di biodigestione organica di riciclaggio dell’umido nell’area Pip. Proposta formalizzata con Delibera di Giunta Regionale numero 123 del 07 marzo 2017 e pubblicata sul Burc numero 22 del 13 marzo 2017. All’incontro, avvenuto presso la Sala Consiliare del Comune di Torrioni, erano presenti, oltre il Primo cittadino del Comune ospitante, i sindaci di: Petruro Irpino, Tufo, Santa Paolina, Altavilla Irpina, Montefusco e Ceppaloni (il comune Sannita confinante con Chianche).

La decisione è stata unanime: impugnare la Delibera e ricorrere al Tar; e nel giro di qualche giorno chiedere un incontro istituzionale (tavola rotonda) con Istituzioni (Regione, Provincia, Comuni), rappresentanti politici di qualsiasi area d’appartenenza, Enti sovra comunali, parti sociali, associazioni ambientalistiche ed esperti del settore per discutere nel dettaglio la questione Biodigestore nell’areale Greco di Tufo.  

Infine, ma non per ultimo, si sono già avviati i lavori per organizzare una manifestazione di protesta che vede coinvolti cittadini, associazioni ambientali, comitati spontanei di protesta, politici, Istituzioni e quant’altri ritengono che la realizzazione di una centrale di riciclaggio nella zona Pip di Chianche sia dannosa per la salute pubblica quanto uno scempio ambientale che annienterebbe tutte le politiche di sviluppo dell’area poste in essere sul territorio.