Spazio diVino, un concorso per ripensare il Chianti

 Spazio diVino, un concorso per ripensare il Chianti


Spazio diVino è un premio internazionale che vuole ripensare e valorizzare la cultura e le tradizione dell’area del Chianti attraverso la progettazione dei punti di presentazione della produzione vinicola: elementi di sosta, belvederi, store per la presentazione della produzione del Chianti e componenti d’arredo per le cantine. Alla sua seconda edizione, organizzato dall’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia con media partner Artribune, il Concorso è promosso nell’ambito di Cattedrali del vino da Gambero Rosso e Consorzio Vino Chianti, che dal 1927 raccoglie gruppi di viticoltori dell’area di produzione definita nelle sette sottozone geografiche Colli Aretini, Colli Fiorentini, Colli Senesi, Colline Pisane, Montalbano, Rufina e Montespertoli.

Progettare un percorso lungo le strade e le colline del Chianti, dove si produce l’omonimo e storico vino, individuando e qualificando punti significativi di sosta, anche attraverso il contributo di un’opera d’arte, come momenti d’incontro e scambio fra viaggiatori e natura. È la sfida proposta a progettisti (architetti, ingegneri), giovani interior designer con lauree triennali e diplomati di scuole di design riconosciute, per favorire l’incontro fra la cultura del vino e quella dell’architettura su tre temi:

A) l’individuazione e qualificazione di punti significativi, nell’ambito dell’intero territorio di produzione del Chianti, da proporre a scelta per le sette sottozone geografiche, attraverso la realizzazione di elementi di sosta/belvedere, intesi come momenti d’incontro e scambio fra viaggiatore e natura, lungo le strade del vino, sarà aperta alla partecipazione di architetti ed ingegneri in collaborazione con un artista. La progettazione architettonica dovrà portare all’ideazione di un’area attrezzata, completa di copertura e sedute, integrata da un’opera realizzata da un artista (pavimentazione, seduta, ecc.), che amplifichi il manifestarsi del rapporto fra il territorio e le arti;

B) la progettazione dell’immagine interna di un Chianti Store, completo della progettazione di arredi, finalizzato alla presentazione dei prodotti della produzione vinicola del Consorzio del Vino Chianti. Dovrà essere prevista un’area per piccola degustazione della produzione vinicola accompagnata da assaggi di prodotti tipici del territorio. Il progetto dovrà essere simbolo riconoscibile del Made in Italy in occasione di manifestazioni internazionali;

C) la progettazione di elementi di arredo, con un design riconoscibile, per le cantine dell’intero territorio del Chianti. Gli elementi dovranno essere: tavolo per la degustazione e la presentazione del vino, pannello informativo e sedute, da progettare in materiali resistenti, leggeri e di semplice manutenzione. Il progetto vincitore potrà essere realizzato a livello industriale e commercializzato dal Consorzio Vino Chianti per i propri associati.

Elementi qualificanti per la valutazione dei partecipanti al premio saranno le soluzioni innovative, l’ecocompatibilità e la qualità degli interventi; l’espressività linguistica del dialogo tra la cultura del vino e quella architettonica; il confronto con le componenti paesistiche del territorio (valorizzazione della preesistenza, recupero di elementi culturali tradizionali). I lavori della Giuria, costituita da sette componenti effettivi e due supplenti scelti dal Consorzio Vino Chianti, dal Gambero Rosso e daIl‘Ordine degli Architetti P.P.C. di Roma e Provincia, si concluderanno con una graduatoria di merito per ciascuna delle sezioni in cui è articolato il Premio, e con l’individuazione del progettista/gruppo primo classificato al quale sarà riconosciuto un premio consistente in una selezione di vini pregiati di aziende appartenenti al consorzio. Saranno attribuite, inoltre, speciali menzioni alle opere ritenute più significative dalla Commissione giudicatrice. A tutti i menzionati sarà offerto un soggiorno per due presso una delle aziende consorziate.

Tutti i progetti partecipanti verranno esposti alla Biennale di Architettura di Venezia, nei mesi di ottobre-novembre 2014. La scadenza per iscriversi è fissata al 16 luglio 2014.

Info: http://ordine.architettiroma.it/notizie/15898.aspx

 

 

Bandospaziodivino ita