Asta dell'Amicizia per la solidarietà

Asta dell'Amicizia per la solidarietà


 

L’Associazione Spagnolli-Bazzoni o.n.l.u.s di Rovereto, con la collaborazione e l’amicizia di Assoenologi Sezione Trentino e Associazione Nazionale Città del Vino, organizza un’asta di vini per proseguire il sostegno ai tre progetti umanitari in Burundi: “Aiutiamoli a Vedere” (sostegno al nostro ambulatorio oculistico a Bujumbura per curare le patologie e i difetti agli occhi dei burundesi; “Aiutiamoli a Sentire” (aiuti e cure ai bambini audiolesi indiani grazie alla nostra clinica mobile a Dimapur in India); “Aiutiamoli a Studiare” (borse di studio universitarie a Buyengero in Burundi).

 

Produttori e collezionisti che contribuiranno alla riuscita dell’Asta sono invitati all’evento che si svolgerà sabato 20 maggio 2017, dalle ore 19.30, presso Cantina Mori Colli Zugna in Località Formigher, 2 – 38065 Mori (Tn). Durante la serata, giovani produttori emergenti selezionati da Assoenologi Sezione Trentino, avranno l’occasione di presentare i loro prodotti e le loro aziende.

 

Tra le bottiglie all'Asta, anche tre Magnum “Il Taglio per l'Unità” realizzate dall'Associazione Nazionale Città del Vino in occasione del 150° anniversario dell'unità d'Italia, nel 2011.

 

Inoltre saranno messi all'asta lotti di bottiglie di vino e spumanti di alta qualità (confezioni da 6 bottiglie, Magnum, Jéoroboam 3 lt, Réhoboam 4,5 lt e anche Salmanazar da 9 lt) offerte da tante cantine di produttori, un po' da tutta Italia. Generosità immensa che ha permesso di poter battere 105 lotti.

 

RISULTATI “ASTA DELL’AMICIZIA 2016”

 

Grazie alla generosità delle Aziende che hanno messo a disposizione i loro vini, l’anno scorso sono stati raccolti 17.000 euro.
Nel 2016 sono stati aiutati 6 studenti a sostenere gli studi con un sostegno che gli accompagnerà fino alla laurea con altrettante borse di studio Universitarie del valore di 1200 euro l’una (di cui 4 finanziate con l'Asta dell'Amicizia. L’importo copre le tasse universitarie, i materiali scolastici e le spese di vitto e alloggio a Bujumbura, capitale del Burundi, dove si trovano le università. Le borse vengono erogate dopo aver verificato i risultati scolastici degli studenti beneficiari.
Continua, inoltre, l’attività del “Centro Controllo della Vista” (Kamenge – Bujumbura), dove ormai operano 9 collaboratori.
Infine, l’attività di HEC (“Hearing Evaluation Centre”) a Dimapur continua mantenendo standard di eccellenza. Grazie al ricavato dell’asta è stato possibile realizzare oltre 2.000 test audiometrici, principalmente su neonati, per accertare con tempestività le eventuali deficienze uditive ed adottare opportune misure correttive. Per le attività di testing e sensibilizzazione negli ospedali abbiamo inviato materiale di consumo e per la manutenzione delle apparecchiature diagnostiche.

 



 

Invito asta 2017