BIUMOR, in un calice di vino la filosofia del riso e dell’ebrezza

BIUMOR, in un calice di vino la filosofia del riso e dell’ebrezza


Non si può parlare che in vino e non si sarebbe potuta udire nessuna verità, se non quella che è in vino, quando il vino è una difesa della verità e la verità una difesa del vino” ha scritto il filosofo danese Søren Kierkegaard nella sua operetta “In vino veritas”. Domenica 27 alle 21.30, nella splendida cornice del festival di filosofia dell’umorismo, BIUMOR, al Castello della Rancia di Tolentino in provincia di Macerata, uno spettacolo filosofico-musicale indagherà il nesso tra il vino e la comicità.

 “Ebrezza. La filosofia del vino” vedrà l’intervento del filosofo e musicista dell’Università San Raffaele di Milano Massimo Donà, autore del best-seller “Filosofia del vino”: una serata consacrata alla bevanda che più ha unito pensiero e vita, misura e dismisura. 

Alle parole di Platone e Kierkegaard, di Orazio e Baudelaire, infatti, saranno affiancati i brani più famosi della storia della musica dedicati alla bevanda di Dioniso: da Il vino di Piero Ciampi a Barbera e champagne di Giorgio Gaber; da I heard it through the grapevine di Marvin Gaye a Quattro amici al bar di Gino Paoli; da Lilac wine di Jeff Buckley a 20 bottiglie di vino dei Bandabardò.