Calici di Solidarietà per il recupero del Museo Piersanti di Matelica

Calici di Solidarietà per il recupero del Museo Piersanti di Matelica


Dalla Valle d'Aosta alla Sicilia un lungo brindisi di solidarietà. È quello che ha caratterizzato l'ultima edizione di Calici di Stelle, la grande festa dell'estate promossa dal Movimento Turismo del Vino in collaborazione con l'Associazione Nazionale Città del Vino, che ogni 10 agosto, per la notte di San Lorenzo, anima centinaia di luoghi con degustazioni di vini, incontri e spettacoli all'insegna del buon vivere.

L'Associazione Città del Vino, per l'occasione, ha lanciato l'iniziativa “Il Calice della Solidarietà”, invitando i Comuni che hanno organizzato Calici di Stelle ad acquistare, ad un prezzo speciale, calici di cristallo da degustazione, per raccogliere fondi da destinare ad uno dei territori del vino colpiti dal terremoto del 2016.

La scelta dell'Associazione Città del Vino è poi caduta sulla Città di Matelica; saranno donati complessivamente 10.000,00 Euro, che saranno destinati al recupero del Museo Piersanti gravemente danneggiato dal sisma e custode di importanti opere d'arte, con l'obiettivo di ricollocarle quanto prima al loro posto per rendere di nuovo fruibile questo importante luogo di cultura.

La consegna dell'assegno si terrà a Matelica sabato 11 novembre, con una semplice ma significativa cerimonia alla quale saranno invitati a partecipare anche i sindaci dei 79 Comuni italiani del vino che hanno aderito alla proposta di solidarietà e ai quali sarà consegnato un “attestato di solidarietà”.

La cerimonia si terrà presso il Teatro Piermarini (Via Umberto I, 24), a partire dalle ore 11.30. Interverranno Alessandro Delpriori, Sindaco di Matelica; Floriano Zambon, Presidente dell'Associazione Nazionale Città del Vino; Carlo Pietrasanta, Presidente del Movimento Turismo del Vino. Seguirà nel foyer del teatro un brindisi di saluto.

Durante la cerimonia saranno consegnati anche gli attestati ai tre vincitori del concorso indetto da Città del Vino “La Stella di Federica”, che premia le tre migliori foto che meglio raccontano l'evento Calici di Stelle: si tratta di Lorenzo Medi di Volta Mantovana, Giacomo Bai (Studio fotografico Dario Pichini) di Montepulciano e Walter Fortini di Carmignano.

Sono 79 le Città del Vino che hanno aderito all'iniziativa, contribuendo con l'acquisto dei calici della solidarietà:

  1. Aldeno TN

  2. Aquileia UD

  3. Arquà Petrarca PD

  4. Badesi SS

  5. Barolo CN

  6. Bertiolo UD

  7. Bianco RC

  8. Breganze VI

  9. Buttrio UD

  10. Calamandrana AT

  11. Campiglia Marittima LI

  12. Campoli del Monte Taburno BN

  13. Campomarino CB

  14. Canevino PV

  15. Canneto Pavese PV

  16. Capriva del Friuli GO

  17. Carmignano PO

  18. Casarsa della Delizia PN

  19. Castell'Arquato PC

  20. Castellina in Chianti SI

  21. Castelnuovo Berardenga SI

  22. Castelvetro di Modena MO

  23. Castiglione d'Orcia SI

  24. Castiglione di Sicilia CT

  25. Cigognola PV

  26. Colle di Val d'Elsa SI

  27. Conegliano TV

  28. Corno di Rosazzo UD

  29. Costigliole d'Asti AT

  30. Dorgali NU

  31. Frisa CH

  32. Gaiole in Chianti SI

  33. Giuliano Teatino CH

  34. Gradisca d'Isonzo GO

  35. Gualdo Cattaneo PG

  36. Isera TN

  37. Latisana UD

  38. Lonigo VI

  39. Marino RM

  40. Massa Marittima GR

  41. Mezzolombardo TN

  42. Monleale AL

  43. Montefalco PG

  44. Monteforte d'Alpone VR

  45. Montespertoli FI

  46. Morgex AO

  47. Ortovero SV

  48. Pachino SR

  49. Parco delle Cinque Terre SP

  50. Pazzano RC

  51. Pianello Val Tidone PC

  52. Piglio FR

  53. Pitigliano GR

  54. Poggibonsi SI

  55. Pramaggiore VE

  56. Premariacco UD

  57. Ravello SA

  58. Ruvo di Puglia BA

  59. San Gimignano SI

  60. San Giorgio della Richinvelda PN

  61. Sant'Antioco CI

  62. Sava TA

  63. Sennori SS

  64. Siena

  65. Sondrio

  66. Sorso SS

  67. Susegana TV

  68. Suvereto LI

  69. Tempio Pausania SS

  70. Terricciola PI

  71. Tramonti SA

  72. Usini SS

  73. Valdobbiadene TV

  74. Valsamoggia BO

  75. Vazzola

  76. Vinci FI

  77. Volta Mantovana MN

  78. Zagarolo RM

  79. Ziano Piacentino PC

La giornata dedicata alle Città del Vino non finirà qui. Nel pomeriggio, alle ore 15, la Sala Giunta del Comune di Matelica ospiterà, presso la sede municipale provvisoria di Via Spontini, una riunione di lavoro dei vertici nazionali dell'Associazione.

«Siamo felicissimi del risultato raggiunto, che ci fa sentire la vicinanza e la solidarietà da parte di tutta l’Italia attraverso i Comuni che hanno aderito – dichiara il sindaco di Matelica, Alessandro Delpriori - L’importanza di questa iniziativa è rafforzata dal fatto che il rilancio di Matelica passa anche attraverso il vino, la ricchezza principale del nostro territorio. Un grazie di cuore quindi all’associazione Città del Vino e a tutta l’organizzazione».

Cinzia Pennesi, assessora al Turismo e Cultura della Città di Matelica, ha seguito fin dall'inizio l'iniziativa delle Città del Vino, lanciata in occasione delle celebrazioni per il Trentennale dell'Associazione che si sono svolte a Roma, in campidoglio, il 21 marzo scorso: «E’ per noi una grande gioia – sottolinea l’assessora - accogliere la delegazione di Città del Vino qui a Matelica e poter ringraziare personalmente l’associazione per questa iniziativa di solidarietà. E’ davvero un gesto importantissimo soprattutto in un momento come questo in cui ci sentiamo un po’ dimenticati, ma grazie alla somma raccolta potremo portare nuova fiducia e dare nuova spinta alle attività del Museo Piersanti. Ci tengo a sottolineare che le vigne sono l’unica realtà che resiste al terremoto e che ha permesso a Matelica di mandare avanti con continuità le attività legate al mondo del vino».

“Siamo felici di aver potuto contribuire ad una buona causa – afferma Floriano Zambon, presidente nazionale delle Città del Vino – anche se non è che una goccia nel mare dei disastri provocati dal sisma nel centro Italia. È stato comunque importante aver attivato una rete di solidarietà che ha coinvolto ben 79 Comuni e che ha visto anche altre iniziative analoghe ideate proprio sulla spinta della nostra idea”.

Il brindisi solidale, infatti, è stato particolarmente partecipato in Friuli Venezia Giulia, dove l’edizione 2017 di Calici di Stelle è stata interamente dedicata dai Comuni partecipanti al sostegno a Matelica, con una raccolta fondi che è iniziata a Casarsa della Delizia la scorsa primavera: ad ogni evento programmato sul territorio friulano è stato proposto ai partecipanti l'acquisto di un calice serigrafato, con relativa sacca dedicata. “L’iniziativa è nata dal ricordo di quanto sofferto dalle nostre popolazioni nel 1976 e dalla voglia di aiutare gli amici di Matelica con un piccolo gesto che però può portare a un grande sostegno se tante persone vi hanno aderito – ha spiegato Antonio Tesolin, il presidente della Pro Casarsa della Delizia che ha organizzato l'evento in collaborazione con l'amministrazione comunale – l'incontro con gli amministratori marchigiani ci ha aiutato capire le loro esigenze e la raccolta ha permesso di far vedere ancora una volta il grande cuore dei friulani”.

Anche il Comune di Suvereto, borgo medievale in provincia di Livorno e membro anch’esso delle Città del Vino, ha dedicato Calici di Stelle a Matelica organizzando una presentazione e degustazione di vini dei produttori dell'Associazione Verdicchio di Matelica, dedicando uno spazio promozionale al territorio di Matelica, ai suoi prodotti tipici, alle sue prerogative turistiche.

Anche il Comune di Sennori (Sassari) in occasione di Calici di Stelle ha organizzato una vendita speciale di bottiglie di vino di Verdicchio di Matelica oltre ad aver realizzato magliette e gadget al fine di raccogliere fondi da devolvere alla cittadina marchigiana.