Assemblea Città del Vino del Veneto

Assemblea Città del Vino del Veneto


Assemblea Regionale Città del Vino del Veneto
24 novembre 2017, Municipio Città di Portogruaro

L'Associazione Nazionale Città del Vino
nel trentennale dalla sua fondazione

 

Le Città del Vino del Veneto s'incontrano per discutere e condividere il programma di attività che caratterizzeranno la loro identità di territori del vino per il 2018; l'occasione è data dalle celebrazioni per il trentennale delle Città del Vino, istituita a Siena il 21 marzo 1987, e che vide allora tra i soci fondatori il Comune di Pramaggiore.

L'incontro si terrà venerdì 24 novembre presso il Municipio di Portogruaro, Città del Vino dell'area Doc Lison Pramaggiore. Due gli appuntamenti previsti: nel primo pomeriggio, a partire dalle ore 15:30 si terrà l'assemblea delle Città del Vino del Veneto, convocata dal Coordinamento regionale guidato da Benedetto De Pizzol, assessore al Comune di San Pietro di Feletto, alla quale sono stati invitati a partecipare non solo i Sindaci dei 44 Comuni soci ordinari e i 2 soci straordinari (la Strada del Vino del Prosecco e Vini dei Colli di Conegliano e Valdobbiadene, e la Strada del Vino Soave) ma anche gli amministratori di tutti gli altri Comuni che, potenzialmente, potrebbero far parte della rete, in quanto territori caratterizzati dalla presenza di importanti Denominazioni di origine e da una consolidata tradizione vitivinicola.

All'iniziativa, riservata agli amministratori locali, sono stati invitati a partecipare anche gli Ambasciatori delle Città del Vino veneti, personalità che a vario livello hanno un legame con l'Associazione, sia per aver ricoperto incarichi direttivi e di amministratori locali, sia per le loro attività di studio, ricerca e impresa legate al mondo del vino.

Su questo appuntamento ecco quanto ha dichiarato la Sindaco di Portogruaro, Maria Teresa Senatore: “È un onore per la Città di Portogruaro ospitare in Palazzo Municipale l’Assemblea Regionale Città del Vino del Veneto il 24 novembre prossimo e il collegato convegno dal titolo “Vite e vino: come le Città del Vino interagiscono con i territorio”. L’iniziativa si inserisce perfettamente nell’ambito della 32^ edizione della Fiera di S.Andrea che è anche l’occasione per le Aziende vitivinicole del nostro territorio di mettersi in mostra con le proprie eccellenze e soprattutto di confrontarsi e dialogare in un ambiente particolarmente competente ed innovativo che l’Associazione Città del Vino sa creare. L’Assemblea delle Città del Vino del Veneto affronterà il tema dei programmi e proposte per rendere l’Associazione sempre più vicina ai territori, tra promozione enoturistica e di tutela delle produzioni vitivinicole di qualità e questo è un aspetto particolarmente caro anche alle nostre Aziende produttrici.
Ritengo ad ogni modo che questa occasione di incontro sia anche una grande opportunità per tutti noi di guardare al settore del vitivinicolo con una modalità più ampia che supera la visione strettamente territoriale e punta al confronto globale anche con prospettive innovative sia dal punto di vista qualitativo che di imprenditorialità”.

“L'Assemblea delle Città del Vino del Veneto – afferma Benedetto De Pizzol coordinatore regionale – vuol essere un momento di discussione e di approfondimento sul futuro della nostra Associazione nella Regione, con l'obiettivo di rinsaldare il rapporto con i territori sia in chiave di promozione enoturistica sia di tutela delle produzioni vitivinicole di qualità. L'Associazione in Veneto è da sempre attiva; ricordo, tra le ultime cose fatte, l'ampio programma di eventi legati all'aver ottenuto da Recevin, rete europea delle Città del Vino, lo scorso anno, il titolo di Città del Vino d'Europa all'area del Prosecco Superiore Docg, con il coinvolgimento di tutti i 15 Comuni interessati e lo sviluppo di importanti iniziative collegate che hanno contribuito, ad esempio, a valorizzare la comunicazione e la promozione del territorio tanto da far registrare un consistente aumento delle presente di visitatori legate soprattutto all'enoturismo”.

All'incontro interverrà anche Stefano Crosariol, referente nel Coordinamento regionale per l'area Lison Pramaggiore.

A seguire il secondo appuntamento, alle ore 17:30, aperto al pubblico, sempre presso il Municipio di Portogruaro, dove si terrà un incontro sul tema “Vite e vino: come da trent'anni le Città del Vino interagiscono con i territori” durante il quale, oltre ai saluti istituzionali del Sindaco di Portogruaro Maria Teresa Senatore, il saluto di Floriano Zambon Presidente nazionale delle Città del Vino (già sindaco di Conegliano) e delle altre autorità presenti, si parlerà del Concorso Enologico Internazionale “La Selezione del Sindaco”, con un intervento di Enzo Giorgi (coordinatore delle Città del Vino della Liguria) che presenterà una relazione su: “Corea del Sud: strategie e opportunità di inserimento nel mercato asiatico per le aziende vitivinicole delle Città del Vino”.

“La scelta delle varietà di vite nel mondo e in Italia” è il tema che sarà affrontato da Luigi Bavaresco, Prof Associato di Viticoltura all'Università Cattolica Sacro Cuore di Piacenza. Infine Mario Fregoni, già Prof. Ordinario in Viticoltura all'Università Cattolica Sacro Cuore di Piacenza presenterà un suo nuovo lavoro editoriale in anteprima, che sarà edito da Città del Vino: storia, contributi e prospettive nella viticoltura sostenibile delle viti aborigene americane ed asiatiche.

Al termine del convegno si terrà, a cura della Strada dei Vini di Pramaggiore e Associazione Italiana Sommeliers, una degustazione di vini della Doc Lison Pramaggiore e di vini veneti vincitori del Concorso Concorso Enologico “La Selezione del Sindaco” e dei vini delle 4 aziende venete partecipanti alla Fiera di Daejeon in Corea del Sud: ZARDETTO Prosecco s.r.l. di Conegliano, LE BERTOLE di Valdobbiadene, QUOTA 101 di Torreglia, VICENTINI AGOSTINO di Colognola ai Colli e CORTE CANELLA di Illasi.

“Ritengo che l'incontro di Portogruaro – afferma Floriano Zambon, presidente nazionale delle Città del Vino – possa gettare le basi per un rilancio della presenza dell'Associazione in Veneto, presenza che potrà ulteriormente concretizzarsi in azioni concrete a supporto delle amministrazioni locali in più settori, dalla promozione del territorio ai progetti di sostenibilità ambientale, alla promozione dei vini anche grazie al nostro concorso enologico internazionale La Selezione del Sindaco che si sta sempre più aprendo al mondo e che intende accompagnare le aziende in questo viaggio oltre i nostri confini. La convocazione di questa Assemblea, nel trentennale della nostra Associazione, vuole essere un momento di confronto per discutere delle attività che in questi anni sono state promosse e hanno caratterizzato la valorizzazione del vino e dei propri territori, nell’ottica futura di una maggiore collaborazione con i propri associati condividendo dunque anche le idee e proposte che in questa giornata di lavori sicuramente emergeranno.”