Nasce la Rete delle vigne del Greco di Bianco

Nasce la Rete delle vigne del Greco di Bianco


Nasce per sfida la  “Rete delle vigne del Greco di Bianco”, ma si sostanzia attraverso la collaborazione di produttori e professionisti (Ordine dei dottori commercialisti di Locri) con il supporto scientifico delle Facoltà di agraria e di architettura dell’Università di Reggio Calabria .
Sono 8 piccole aziende che producono il Doc Passito Greco di Bianco e Mantonico Igt Calabria e che ricercano l’obiettivo comune della competitività coniugando buoni standard qualitativi, riduzione dei costi fissi, commercializzazione più forte che possa portare vantaggiosi benefici da cui le imprese singolarmente verrebbero escluse. 
In rete le cantine raggiungono 40 ettari di vigneti e 60.000 bottiglie di passito, una nicchia in buona sostanza, che manterranno la loro individualità e specificità ma condivideranno fattori di produzione,  attrezzature, risorse umane con assunzioni congiunte tra i soci e benefici fiscali.
In attivo sono attesi incremento delle vendite e del fatturato, riduzione dei costi delle materie prime e dei tempi di approvvigionamento, priorità  nell’accesso ai fondi dei PSR (piano di sviluppo regionale), nonché sviluppo tecnologico e facilitazioni nell’internazionalizzazione.

Nella foto, Ferdinando Maisano presidente-viticoltore della Rete d’Impresa