Città del Vino, l'ultimo Consiglio Nazionale del 2017

Città del Vino, l'ultimo Consiglio Nazionale del 2017


Si è svolta ieri a Roma, presso la sede UPI (Unione Province Italiane) l’ultima riunione del 2017 del Consiglio Nazionale dell’Associazione Nazionale Città del Vino. All'ordine del giorno dell’incontro - che ha registrato una presenza particolarmente alta di Consiglieri e Sindaci delle Città del Vino provenienti da quasi tutte le regioni italiane - erano programmati argomenti istituzionali (bilancio e attività varie), la scelta del Manifesto delle Città del Vino 2018, le candidature per le sedi delle prossime Convention di Primavera e d'Autunno e la sede del concorso enologico internazionale La Selezione del Sindaco, alcune riflessioni di merito sul Consiglio di Amministrazione di Recevin tenutosi a Bruxelles a fine novembre.

Si è parlato anche dell’opportunità di apportare modifiche sia al Regolamento del Palio Nazionale delle Botti al fine di ampliare il numero delle squadre concorrenti.

Alla luce dei buoni risultati ottenuti dalla esperienza all’International Wine&Spirit Fair di Daejeon, in Corea del Sud, è stato proposto di valutare la possibilità di promuovere presso le aziende premiate alle scorse edizioni della Selezione del Sindaco anche la partecipazione alla Berlin Wine Fair di maggio: entrambi le manifestazioni potrebbero infatti favorire l’immagine europea dell’Associazione e di Iter Vitis, l’appeal della Selezione del Sindaco presso le aziende e il turismo enogastronomico nelle Città del Vino, oltre ad aprire le porte del mercato europeo ed internazionale ai vitivinicoltori delle Città del Vino.

Il Presidente, Floriano Zambon, ha infine espresso particolare soddisfazione per la riuscita degli eventi che quest’anno hanno celebrato il trentennale di fondazione dell'Associazione, a partire dalle Convention di primavera in Umbria e d’autunno in Calabria.