Centenario della nascita di Paolo Desana

Centenario della nascita di Paolo Desana


Il 2018 sarà un anno di grande importanza e rilievo non solo per il “Comitato Casale Monferrato capitale della DOC” ma per tutto il Monferrato in termini di storia, cultura e promozione territoriale: infatti se le ricorrenze non vengono interpretate come semplici e pur significativi momenti di ricordo ma come veri e propri strumenti di rilancio economico e culturale di un’area, il 2018 potrà rappresentare un fondamentale momento organizzativo e di rilancio per tutto il Monferrato in occasione delle iniziative ed attività che saranno programmate dal “Comitato DOC” per il Centenario della nascita di Paolo Desana (7 gennaio 1918)  ed il Bicentenario della nascita di Giuseppe Antonio Ottavi (18 ottobre 1818). A Palazzo Vitta in via Trevigi, sede dell’Accademia Le Muse di Ima Ganora, una delle fondamentali componenti del Comitato Casale Monferrato capitale della DOC, è stato annunciato come primo momento di approfondimento e promozione il significativo evento programmato per sabato 13 gennaio, ovvero tre iniziative che si fondono tra loro: a partire dalle ore 10.00 l’annullo filatelico dedicato a Paolo Desana  curato con la consueta disponibilità e sensibilità da Poste Italiane, la contemporanea apertura della mostra “Immagini di Casale Monferrato ad inizio ‘900” ad opera del Circolo Filatelico Numismatico di Casale la cui visita sarà disponibile anche la domenica 14 gennaio e poi, nel pomeriggio di sabato 13 gennaio con inizio alle ore16.00 viene proposta una singolare“Chiacchierata su Paolo Desana: il Padre della DOC, il politico, l’uomo” a cui parteciperanno Andrea Desana, Presidente del Comitato Casale Monferrato capitale della DOC e figlio di Paolo, Andrea Parodi, Consigliere Nazionale dell’Associazione Nazionale Reduci dalla Prigionia ( ANRP ) ed autore del libro “Gli eroi di Unterluss”. Ai due interventi si susseguiranno alcune letture sul personaggio a tutto tondo a cura di Giorgio Milani del Collettivo Teatrale Casalesee brevi interventi di amici e colleghi moderati da Ima Ganora e da Massimo Biglia, Responsabile del Progetto MEMO, Memorie del Monferrato. Infine nell’occasione in alcune bacheche saranno in visione alcuni libri rari ed antichi di fine ‘800 ed inizio ‘900 del Fondo Desana di autori quali Giuseppe Antonio Ottavi, Arturo Marescalchi e Federico Martinotti. 

Nella foto: Paolo Desana insieme a Giovanni Garoglio, uno dei più grandi esperti di vitivinicoltura che l’Italia abbia mai avuto e figlio del poeta Diego Garoglio, e Claudio Marescalchi, membro del Comitato Nazionale per la Tutela delle Denominazioni di Origine dei Vini e figlio del grande Arturo Marescalchi.

 Cs centenario paolo desana
 Storia breve della doc