Le Città del Vino Europee 2018

Le Città del Vino Europee 2018


Sono due Paesi, Portogallo e Grecia, ad aver ottenuto per il 2018 il riconoscimento di "Città Europea del Vino": Torres Vedras/Alenquer, insediata il 3 marzo scorso, e Rethimnos, il cui insediamento avrà luogo il prossimo 21 aprile.

Recevin - la rete formata dalle Associazioni Nazionali del Vino presenti negli 11 paesi membri (Germania, Austria, Bulgaria, Slovenia, Spagna, Francia, Grecia, Ungaria, Italia, Portogallo e Serbia) per un totale di quasi 800 città di tutta Europa - assegna il ruolo di capitale della cultura enologica del vecchio continente ogni anno ad un paese diverso, ponendolo al centro dell’attenzione dell’Europa e del mondo nel promuovere la cultura, l’identità, i paesaggi e i territori del vino.

Con la novità del doppio conferimento del titolo del 2018 si è giunti alla VII edizione, dopo quella di Cambados in Galizia (Spagna) nel 2017, Valdobbiadene-Conegliano nel 2016, Reguengos de Monsaraz (Portogallo) nel 2015, Jerez de La Frontera (Spagna) nel 2014, Marsala (Italia) nel 2013 e Palmela (Portogallo) nel 2012.

Il programma “Città Europea del Vino 2018 - Torres Vedras/Alenquer” ha avuto la sua apertura ufficiale con il Gala realizzato nella Sala del Consiglio del Municipio di Lisbona alla presenza di Luigi Capoulas Santos, Ministro dell'Agricoltura, della Foresta e dello Sviluppo Rurale del Portogallo, che aveva già dichiarato il massimo sostegno del suo ministero al successo del programma e che ha dichiarato: "Torres Vedras e Alenquer producono il 75% del vino compreso nella parte superiore delle denominazioni della regione di Lisbona. Con un'area combinata che rappresenta il 32% del totale della regione occidentale, sono due delle contee portoghesi con la più alta tradizione di vini rossi, bianchi e rosé. L'agricoltura locale è quindi essenzialmente caratterizzata da vigneti. Nel caso di Torres Vedras ciò si riflette in un'area di circa 6.073 ettari, densamente abitata e con un numero di fattorie che raggiunge le 2.885 unità. Alenquer ha una superficie vitata di oltre 8.000 ettari, distribuita tra circa 40 aziende e una produzione di 248.000 ettolitri di vino. Qui possiamo trovare la più grande fattoria del paese e una delle più grandi del mondo, Casa Santos Lima, e la cantina cooperativa con la maggiore produzione nazionale, 42 milioni di litri di vino (nel 2016), la Cooperativa Ventosa di S. Mamede. La viticoltura è anche diventata la principale attività economica di Torres Vedras, che conta 63 varietà identificate ed un'area di oltre 3200 ettari di vitigni ancora da identificare. Anche ad Alenquer la vigna è la principale produzione della contea, con le zone di Merceana, Labrugeira e Olhalvo responsabili del 20-25% del vino della regione occidentale. Torres Vedras e Alenquer rappresentano infine due denominazioni di origine della regione di Lisbona, che insieme ai vini regionali contribuiscono ad accrescere il prestigio del  loro territorio.”

Situata lungo la costa settentrionale di Creta che si affaccia sul Mar Egeo, Rethimnos  sarà a breve proclamata “Città Europea del Vino - Dyonisos 2018” per la plurimillenaria tradizione vitivinicola  dell'Isola, che ospita uno dei vigneti più vasti dell’intera Grecia, in termini sia di dimensioni che di produzione (il 20% del totale nazionale, pari a 950.000 ettolitri di vino). L’armonioso clima mediterraneo, caratterizzato da leggeri venti ed estati soleggiate, é influenzato positivamente dalle montagne e dal mare che garantiscono alle viti un microclima dalle proprietà uniche. Quattro le diverse varietà di uva coltivate: Vilana per i vini bianchi, Kotsifali e Mandilari per i vini rossi e rosé e Liatiko per alcuni vini rossi anche dolci. E quattro le aree tutelate dalle denominazioni di origine: Peza (vino bianco o rosso, secco), Arhanes (vino rosso), Dafnes (vino rosso, dolce e secco) e Sitia (vino rosso, dolce e secco).

 

Facebook:www.facebook.com/cidadeeuropeiadovinho2018/videos/221890568359781

Youtube: https://youtu.be/ddHqI9HNJBs