Storia, Salute, Paesaggio: tre modi di declinare il vino

Storia, Salute, Paesaggio: tre modi di declinare il vino


Sono disponibili, nella sezione “Studi e Ricerche”, i testi degli interventi che si sono succeduti nel corso dei tre “dialoghi sul vino” organizzati dall'Associazione nazionale delle Città del Vino in occasione del Forum Universale delle Culture promosso dall'UNESCO e tenutosi a Benevento dal 25 aprile al 22 giugno 2014.

Esperti ed ospiti di alto livello culturale hanno approfondito alcuni dei temi valorizzati dal Forum declinando la cultura del vino alla luce di tre elementi chiave: storia, salute e paesaggio.

In particolare nel corso del primo di questi incontri, "La viticoltura nella storia del Mediterraneo", la narrazione ha toccato le origini, la diffusione e la protezione della viticoltura mediterranea dalla desertificazione del global warming, la circolazione varietale antica nel Mediterraneo ed alcuni esempi di grande successo e suggestione: dall'Insolia, Ansonica e Roditis, le uve delle rotte dei Fenici, alla Dorona di Venezia e al Marsigliano dei Campi Flegrei.

Nel secondo appuntamento, "Vino e salute: dal french paradoxe al consumo moderato e consapevole", si è discusso di Dieta mediterranea e salute, degli effetti benefici del vino rosso sull'apparato gastroenterico, di educazione al cibo nella scuola primaria e dell'importanza di una comunicazione al servizio della sana alimentazione.

Nel terzo dialogo, “Il paesaggio vitivinicolo: UNESCO e dintorni”, si è infine parlato del valore socioculturale ed economico del paesaggio vitivinicolo italiano, partendo dalla candidatura UNESCO del paesaggio viticolo Prosecco Conegliano Valdobbiadene, e dell'impegno di Città del Vino per il paesaggio rurale e vitivinicolo.