Vino in Villa, il Festival Internazionale del Conegliano Valdobbiadene DOCG

Vino in Villa, il Festival Internazionale del Conegliano Valdobbiadene DOCG


Ogni anno alle porte dell’estate si rinnova il più atteso appuntamento per la denominazione Conegliano-Valdobbiadene DOCG, Vino in Villa, il Festival Internazionale del Conegliano Valdobbiadene DOCG giunto alla sua XXI edizione. Le sale e i giardini del Castello di San Salvatore a Susegana (TV) magnifico borgo medioevale risalente al XIII secolo che domina l’intera vallata, apriranno al pubblico per la tradizionale degustazione con banchi d’assaggio, Domenica 20 Maggio dalle 10 alle 20. In questo contesto imperdibile Col Vetoraz, insieme a 50 produttori della denominazione, racconterà la propria realtà e presenterà in degustazione le annate 2017 di questi spumanti: VALDOBBIADENE DOCG Superiore di Cartizze,  VALDOBBIADENE DOCG Millesimato Dry, VALDOBBIADENE DOCG Brut ‘DOSAGGIO ZERO’, VALDOBBIADENE DOCG Brut.

Un’occasione unica per approfondire la conoscenza di una delle cantine storiche del territorio, che continua a detenere un posto di rilievo quale riferimento all’interno della DOCG per l’eccellenza dei suoi vini, ottenuti seguendo il principio guida del rispetto assoluto dei cicli naturali e tenendo fede ad un’incrollabile, profonda passione unita al rispetto e alla difesa della propria identità.

 

Col Vetoraz Spumanti S.r.l.

Situata nel cuore della Docg Valdobbiadene, la cantina Col Vetoraz si trova a quasi 400 mt di altitudine, nel punto più alto dell’omonimo colle adiacente alla celebre collina del Cartizze detta Mont del Cartizze. E’ proprio qui che la famiglia Miotto si è insediata nel 1838, sviluppando fin dall’inizio la coltivazione della vite. Nel 1993 Francesco Miotto, discendente di questa famiglia, assieme all’agronomo Paolo De Bortoli e all’enologo Loris Dall’Acqua hanno dato vita all’attuale Col Vetoraz, una piccola azienda vitivinicola che ha saputo innovarsi, crescere e raggiungere in 25 anni il vertice della produzione di Valdobbiadene Docg sia in termini quantitativi che qualitativi, con oltre 2.000.000 kg di uva Docg vinificata l’anno da cui viene selezionata la produzione di 1.200.000 di bottiglie. Grande rispetto per la tradizione, amore profondo per il territorio, estrema cura dei vigneti e una scrupolosa metodologia della filiera produttiva e della produzione delle grandi cuvée, hanno consentito negli anni di ottenere vini di eccellenza e risultati lusinghieri ai più prestigiosi concorsi enologici nazionali ed internazionali.