Canelli, tutto pronto per "La Città del Vino"

Canelli, tutto pronto per


Sabato 27 e domenica 28 settembre, la capitale dello spumante si trasforma in un’enoteca a cielo aperto. Degustazioni, visite alle storiche cantine e momenti di intrattenimento per conoscere le eccellenze riconosciute Patrimonio Mondiale dell’Umanità. Novità di quest'anno la Canelli Wine Card, un innovativo pass per poter usufruire di degustazioni e sconti durante tutta la manifestazione.

Una città in festa con degustazioni ad ogni angolo, visite guidate alle storiche Cattedrali Sotterranee, spettacoli, musica, incontri, mostre a tema e un’innovativa «card» per godere di sconti e promozioni lungo i due giorni della manifestazione. Questo, e molto altro, è Canelli la città del vino, che da sabato 27 a domenica 28 settembre trasformerà la capitale dello spumante in una grande enoteca a cielo aperto.
Organizzata dal Comune di Canelli e dall’Enoteca Regionale di Canelli e dell'Astesana, La città del vino giunge alla 16ª edizione, nell’anno del più importante traguardo per le colline del Moscato: l’inserimento di Canelli, delle Cattedrali Sotterranee e della zona dell’Asti Docg nella World Heritage List, il Patrimonio Mondiale dell’Umanità tutelato dall’Unesco.
La grande festa di Canelli celebrerà il vino e la secolare tradizione enologica della città aprendo le porte delle cantine e dei palazzi storici. Dove, accanto alle prestigiose etichette dei produttori della zona, verranno servite le eccellenze locali, con gustose digressioni provenienti dalle Regioni ospiti: il Trentino Alto Adige, la Valle d’Aosta e la Lombardia.
Non solo enogastronomia, ma decine di eventi collaterali: dalle bancarelle disposte su Via Roma al raduno d’auto e moto d’epoca, dagli spettacoli musicali alle rappresentazioni in costume, dalle mostre sulle tradizioni contadine fino all’intrattenimento per i più piccoli con giostre e trucca-bimbi.

Novità assoluta della 16ª edizione sarà la Canelli Wine Card: un pass creato ad hoc per chi vorrà godere della manifestazione in tutte le sue proposte enogastronomiche e culturali. Acquistabile nei punti segnalati e presso l’Ufficio del Turismo al prezzo di 10 euro, la Canelli Card darà diritto a tre degustazioni gratuite e sconti fino al 40% sulle visite alle Cattedrali Sotterranee delle aziende Bosca, Contratto, Coppo e Gancia. Con la Canelli Card, inoltre, si avrà in regalo il bicchiere da degustazione dedicato all’evento.
Canelli la città del vino verrà inaugurata venerdì 26 settembre nelle sale del Teatro Balbo di via Partigiani. Alle ore 21.00, dopo la consegna dei riconoscimenti «Vino e Territorio 2014», si potrà assistere al grande concerto-spettacolo Musica Vino e Territorio a cura della banda musicale della città.
Sabato 27 settembre, dalle 15.00 in avanti, via alle degustazioni e alle visite in cantina. Per due giorni - oltre alle Cattedrali Sotterranee - sarà possibile conoscere i vini, i liquori e gli amari della ditta Tosti (via Roma, 103), nonché i drink e i cocktail preparati con gli spiriti della Pernod Ricard Italia (cortile del municipio, via Roma, 34). Ma verranno aperti al pubblico anche il Palazzo Riccadonna (Corso Libertà, 29) con i vini di Cascina Castlet e della storica Liquoreria Mainardi e il cortile dell’Ufficio turistico (Via G.B. Giuliani, 21) con le degustazioni di Moscato d’Asti Docg «Canelli», Barbera d’Asti Docg e i cocktail «Asti Hour» a base di Asti spumante e frutta. In piazza Cavour si svolgerà la quarta rassegna “Terre di Moscato” con degustazioni di Moscato d’Asti Docg a cura dei Produttori Moscato d’Asti Associati. Dalle 21.00, infine, musica per le vie e le piazze della città.
Domenica 28 settembre la manifestazione prosegue con le visite e le degustazioni, accompagnate da animazioni in costume. Piazza Cavour vedrà sfilare le Pro Loco per l’evento «Fine Vendemmia» e l’Associazione Gemellaggi di Castagnole Lanze inscenerà una rappresentazione storica con il feudatario Manfredi Lancia e la figlia Bianca. Il quinto memorial “Ugo Ferrero”, infine, radunerà in piazza Zoppa auto e moto d’epoca.

Per tutto il periodo della manifestazione un trenino “risorgimentale” celebrerà i 150 dell’arrivo della ferrovia a Canelli e collegherà le cantine e i luoghi della manifestazione.
Da non perdere le moltissime esposizioni nei luoghi delle degustazioni: il Museo Multimediale del Sud Astigiano e il Museo delle contadinerie in via Giuliani, l’esposizione internazionale di capsule di spumante presso le cantine Bosca, la mostra dei vermouth e dei vini aromatizzati a Palazzo Riccadonna e le performance degli antichi mestieri all'interno delle cantine Gancia e in piazza Cavour.

Per informazioni e prenotazioni: Segreteria Enoteca Regionale di Canelli e dell'Astesana
Via G.B.Giuliani, 29 - 14053 Canelli (AT). T.0141.822640 - 0141.820280 - www.enotecaregionaledicanelli.it