ANCIperEXPO: occasione di promozione per le Città del Vino

ANCIperEXPO: occasione di promozione per le Città del Vino


Successo per le Città del Vino alla tappa vicentina del tour di ANCIperEXPO, la manifestazione itinerante promossa dall’ANCI – l’Associazione nazionale dei Comuni italiani - che ha lo scopo di presentare le iniziative che l'ANCI proporrà durante il periodo dell'EXPO Milano 2015 in tema di produzioni agroalimentari che come sappiamo è il tema dell'esposizione universale.
La manifestazione si è tenuta a Vicenza domenica scorsa, 21 settembre. A coordinare la presenza dell’Associazione in questa tappa veneta è stato Benedetto de Pizzol coordinatore delle Città del Vino del Veneto, assessore al Comune di San Pietro di Feletto, in provincia di Treviso.

“A questo proposito ho interessato i colleghi del Coordinamento Regionale di Città del Vino – ha detto De Pizzol – e ho pensato di coinvolgere la Pro loco di San Pietro di Feletto. Scelta azzeccata; abbiamo avuto l'opportunità di far degustare i vini provenienti dall'area trevigiana, in particolare Prosecco Superiore DOCG e Malanotte DOCG, ma è stata anche una buona opportunità per rappresentare le eccellenze enologiche provenienti dalle principali aree vitivinicole venete.”

Lo scenario della manifestazione era tra i migliori: Piazza dei Signori di Vicenza. A disposizione di Città del Vino la Loggia del Capitanato dove davanti si affaccia la meravigliosa Basilica Palladiana recentemente restaurata e protetta come bene dell’umanità tutelato dall’UNESCO. La piazza invece, è divenuta “Piazza dei Sapori”, con numerosi stand di prodotti tipici provenienti dalle varie regioni italiane. Altro spazio a disposizione, invece, Città del Vino lo ha avuto nella Piazza delle Poste, poco lontana da Piazza dei Signori, dove il truck di ANCIperEXPO ha fatto da corollario alle degustazioni.
“Il pomeriggio è stato un vero e proprio crescendo – afferma ancora De Pizzol – con i vicentini e non solo, che hanno affollato la piazza e hanno potuto assaggiare le specialità offerte. Oltre al Sindaco Achille Variati, con il quale abbiamo avuto l'opportunità di fare un brindisi confidando che anche Vicenza, terra che dà nome ad una Doc, possa presto diventare una Città del Vino, è venuto a trovarci anche Alfio Cantarella, il vecchio batterista degli Equipe 84, con il quale abbiamo scambiato delle simpatiche battute.”

L’esperienza è stata molto positiva e continuerà in altre tappe italiane di avvicinamento all’EXPO 2015. “Colgo l’occasione per fare una riflessione – afferma De Pizzol – in avvenimenti come questi, il ruolo di Città del Vino diventa fondamentale per la rete che rappresenta. Infatti, la capacità di fare sintesi con le realtà territoriali per consentire una adeguata capacità di promuovere i territori e le proprie produzioni è propria di una Associazione nata per svolgere questo tipo di funzione e che deve essere ulteriormente rilanciata. Proprio nell’Esposizione Universale di EXPO di Milano 2015, l’Associazione Nazionale Città del Vino può avere l’occasione per riscattare quel ruolo che gli spetta, coagulando le esigenze dei territori del vino organizzando insieme a loro delle iniziative per la loro promozione. Un auspicio che, tramutato in termini pratici, può diventare fondamentale per proiettare la rete delle Città del Vino nel futuro più consono della propria mission. Infine voglio ringraziare, a nome di tutta l’Associazione, la Pro loco di San Pietro di Feletto per la straordinaria collaborazione data per la riuscita di questa bella manifestazione.”