Maggiora Vince il Palio Nazionale delle Botti

Maggiora Vince il Palio Nazionale delle Botti


Il Comune di Maggiora (Novara) si aggiudica l'ottava edizione del Palio Nazionale delle Botti organizzato dall'Associazione Nazionale Città del Vino. La gara finale si è disputata domenica 28 settembre proprio a Maggiora, con la partecipazione di 10 squadre in rappresentanza di altrettante Città del Vino: insieme a Maggiora, infatti, hanno gareggiato Suvereto, Refrontolo, Corropoli, Boca, Arvier, Avio, Ghemme, Vittorio Veneto, Furore. Alle 16.30 il via della gara finale, che era stata preceduta dalle qualifiche a cronometro che dovevano servire a stabilire l'ordine di partenza.
La Finale Nazionale del Palio delle Botti delle Città del Vino ha visto la vittoria di Maggiora (NO), seguita da Suvereto (LI), Refrontolo (TV), Corropoli (TE), Arvier (AO), Avio (TN), Vittorio Veneto (TV), Boca (NO), Furore (SA).
Il Comune di Ghemme (NO) ha gareggiato "fuori concorso" perché i suoi atleti "spingitori" non sono risultati residente nel Comune, come prevede il regolamento del Palio delle Botti; la squadra ha comunque partecipato alla finale per ribadire lo spirito di amicizia che da sempre lega tra di loro i ragazzi del team classificandosi - di fatto - all'ottavo posto. Alla finale di Maggiora avrebbe dovuto partecipare anche la squadra del Comune di Castelnuovo Berardenga; ma la rappresentanza senese non ha potuto essere presente.

La gara è stata avvincente e ha vissuto anche momenti di tensione quando lo scontro fortuito tra le due botti rotolanti delle squadre di Boca e Corropoli ha provocato un incidente in cui è stato coinvolto un ragazzo di Corropoli che ha riportato una ferita ad una gamba, costringendolo ad un immediato ricovero presso il pronto soccorso. Fortunatamente il tutto si è risolto per il meglio nel giro di poco tempo. A lui va il saluto di Città del Vino e di tutte le squadre partecipanti alla finale e un "in bocca al lupo" per una pronta ripresa. Il Sindaco di Maggiora, Giuseppe Fasola, è stato tra i protagonisti indiscussi della giornata avendo partecipato direttamente all'organizzazione della festa, sostenuto dagli amici del Magistrato del Palio di Maggiora che si sono impegnati per due intensi giorni di lavoro e festa. Per l’occasione l’Amministrazione Comunale ha voluto realizzare un annullo filatelico dedicato alle Città del Vino finaliste; sabato 27 settembre, infatti, durante i festeggiamenti che hanno preceduto la Finale Nazionale  è stato possibile acquistare il materiale prodotto per l'occasione: due buste, due cartoline e un folder da collezionisti a tiratura limitata.

A colorare di solidarietà le due giornate dedicate al Palio delle Botti, la presenza del Comune di Refrontolo, che in occasione della Finale ha presentato ed esposto i propri vini per promuovere una raccolta fondi da destinare alle famiglie delle vittime della tragedia che il 2 agosto scorso ha colpito il Molinetto della Croda, luogo simbolo di Refrontolo, dove quattro ragazzi hanno perso la vita trascinati dalla furia delle acque ingrossate da una pioggia torrenziale. La solidarietà, però, non si ferma qui: i contributi possono essere versati sul conto intestato a Unpliveneto_solidarietà, Iban IT36F0890461680020000001498, causale: “La Pro Loco di Refrontolo non deve mollare”.


"Anche un terzo posto va bene - afferma Benedetto De Pizzol, coordinatore delle Città del Vino del Veneto - quando in palio non c'è solo la gara in quanto tale, ma la solidarietà. Mi congratulo con i partecipanti e, in particolare, con i Comuni Veneti: Refrontolo e Vittorio Veneto. Anche il Palio, per la rete delle Città del Vino, rappresenta una occasione di intensificazione dei rapporti, dove i partecipanti possono scambiarsi le proprie culture ed esperienze, proprio per cementare in modo duraturo il rapporto tra Associazione e associati. Per Refrontolo, poi, oltre ai più vivi complimenti per l’ottimo piazzamento, rappresenta una piccola ma significativa notizia dopo i tragici fatti di agosto."