I “capolavori liquidi” della Guida Veronelli 2019

I “capolavori liquidi” della Guida Veronelli 2019


Il Seminario Veronelli comunica le eccellenze enologiche che nell’edizione 2019 della prima guida ai vini italiani hanno conseguito il titolo di Super Tre Stelle, Grande Esordio e Miglior Assaggio. In questa selezione di “capolavori liquidi” primeggia la Toscana per numero di riconoscimenti conquistati, ma è piemontese il Miglior Vino Rosso dell’anno, l’unico capace di ottenere l’eccezionale giudizio di 100/100. Tutti i dettagli sulla pubblicazione - compresi i dieci vini premiati con il Sole sugli oltre 16.000 campioni recensiti - saranno resi noti venerdì 19 ottobre a Venezia, presso la Fondazione Giorgio Cini, sede dell’Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli.

A pochi giorni dalla presentazione ufficiale della Guida Oro I Vini di Veronelli 2019, il Seminario Permanente Luigi Veronelli, associazione senza scopo di lucro che da oltre trent’anni promuove la cultura gastronomica, svela i Super Tre Stelle, vini insigniti del massimo riconoscimento attribuito ai capolavori della vitivinicoltura italiana. Le ambite “tre stelle blu” identificano, infatti, esclusivamente i campioni che hanno ottenuto un giudizio uguale o superiore a 94/100 nelle degustazioni di selezione e valutazione effettuate dai Curatori Gigi Brozzoni, Marco Magnoli e Alessandra Piubello.

Su 16.256 etichette recensite, 338 hanno meritato le Super Tre Stelle, in aumento rispetto all’edizione precedente, quando le referenze premiate furono appena 314. La palma di fuoriclasse della vitivinicoltura italiana torna saldamente nelle mani della Toscana, regione con ben 116 “super stellati”; al secondo posto si attesta il Piemonte, con 58 vini premiati, penalizzato da annate difficili per le sue prestigiose denominazioni. Seguono, poi, il Veneto (23), l’Alto Adige - Südtirol (19) e la Sicilia (16), regione leader dell’Italia Meridionale. Molto significativa e incoraggiante, quest’anno, la presenza di alcune etichette di assoluta eccellenza anche in regioni cosiddette minori, a testimonianza della vitalità e dei continui progressi del settore. Diminuisce, invece, rispetto all’edizione 2018 il numero dei Grandi Esordi, vini che, al loro primo anno in Guida, raggiungono o superano la soglia dei 94/100: 17 “debuttanti” che meritano appieno l’attenzione degli enofili.

E non è tutto: questo pomeriggio, con la presentazione “NumeriUno” tenutasi a Milano, presso Palazzo Bovara, in occasione della Milano Wine Week, sono stati svelati i Migliori Assaggi della Guida Oro I Vini di Veronelli 2019. Si tratta dei cinque vini che, nella rispettiva tipologia, hanno conseguito il più elevato giudizio in centesimi. Tra questi, spicca il punteggio assegnato al Miglior Vino Rosso: 100/100, giudizio massimo attribuito in passato dalla Guida in rarissime occasioni.

 

Ecco, dunque, i vertici della vitivinicoltura italiana secondo la Guida Oro I Vini di Veronelli 2019:

Miglior Vino Spumante

Franciacorta Extra Brut Rosé Riserva Annamaria Clementi 2008

Ca’ del Bosco (Erbusco, Brescia)

Miglior Vino Bianco

Alto Adige Terlaner I Grande Cuvée 2015

Cantina Terlano (Terlano-Terlan, Bolzano)

Miglior Vino Rosato

Cerasuolo d’Abruzzo Piè delle Vigne 2016

Cataldi Madonna Luigi (Ofena, L’Aquila)

Miglior Vino Rosso

Barolo Bussia Riserva Granbussia 2009

Poderi Aldo Conterno (Monforte d’Alba, Cuneo)

Miglior Vino Dolce o da Meditazione

Romagna Albana Passito Riserva AR Selections des Grains Nobles 2014

Fattoria Zerbina (Faenza, Ravenna)

«Veronelli li definiva “i vini più capaci di racconto” e, in questo senso, ciascun Migliore Assaggio, Super Tre Stelle e Grande Esordio è una rappresentazione particolarmente riuscita di un luogo preciso, di uno o più vitigni, del clima e degli interventi agronomici effettuati in una specifica annata, oltre che delle scelte enologiche adottate dal Produttore. I vini premiati, meno del 2% dei campioni recensiti, costituiscono quanto di meglio propone quest’anno il settore vitivinicolo italiano secondo la Guida Oro I Vini di Veronelli.» - dichiara Andrea Bonini, Direttore del Seminario Veronelli, ricordando che la Guida Oro I Vini di Veronelli 2019 sarà presentata ufficialmente venerdì 19 ottobre, alle ore 14.30, presso la Fondazione Giorgio Cini di Venezia, oggi anche sede dell'Alta Scuola Italiana di Gastronomia Luigi Veronelli, luogo di pensiero e di formazione dedicato alla cultura gastronomica.

Nel corso dell’evento – gratuito con accredito obbligatorio a eventi@seminarioveronelli.com - saranno svelati gli attesissimi Sole, “premi speciali” assegnati dalla Redazione in modo del tutto indipendente dalle valutazioni in centesimi, dieci “racconti in forma di vino” rappresentanti di un patrimonio vitivinicolo dalle mille, sorprendenti sfaccettature. A Venezia questi “vini solari” saranno, inoltre, proposti in degustazione accompagnati da specialità alimentari prodotte da selezionati artigiani del gusto.

È possibile scaricare l’elenco completo di Super Tre StelleGrandi Esordi e Migliori Assaggi al seguente indirizzo: https://goo.gl/9cGzUs