Clante d’Oro 2018

Clante d’Oro 2018


Il Comune di Gaiole in Chianti conferisce il Clante d’oro 2018 a Renzo Centri “per il suo impegno negli svariati settori del volontariato, per la sua condivisione dell’idea di bene comune e per l’impegno operoso a difesa dell’identità territoriale”.
 
La cerimonia si è svolta domenica pomeriggio alle Ex Cantine Ricasoli, in pieno clima natalizio, con la partecipazione di numerosi cittadini. Nell’occasione sono state consegnate le borse di studio agli studenti meritevoli ed è stato possibile assistere al concerto natalizio a cura del Corpo Bandistico Vannetti diretto dal maestro Riccardo Tonello. 
 
Il Clante d’oro è il massimo riconoscimento che viene conferito dal Comune, su proposta della Consulta delle associazioni di Gaiole in Chianti, a chi si è contraddistinto di più con delle attività in favore della comunità locale. A consegnarlo direttamente nelle mani di Renzo Centri, è stato il vicesindaco, Daniele Scarpelli.
 
“Ogni anno è una grande emozione – afferma il sindaco Michele Pescini – perché l’assegnazione del Clante d’oro ci offre l’occasione per sottolineare quanta ricchezza umana ci sia nella nostra piccola comunità. Renzo Centri, figlio di Enzo, è un cittadino esemplare per il suo attivismo e la sua generosità. E’ uno di quelli che non si tira mai indietro e con la sua energia contagiosa riesce a fare grandi cose. Membro attivo all’interno di diverse associazioni locali di volontariato, Renzo Centri ha ricoperto ruoli di responsabilità nella proloco, dimostrando sempre con il suo operato, quanto tenga a Gaiole e al bene comune". 
 
Renzo Centri è anche il fondatore e l’anima del gruppo escursionistico dell’Alto Chianti, che in questi anni ha contribuito alla promozione delle ricchezze ambientali del territorio. Inoltre, è impegnato nella salvaguardia identitaria del Chianti storico, portando avanti, così l’eredità del padre Enzo, scomparso nel 2015 e insignito del primo Clante d'oro, considerato da tutti i gaiolesi simbolo del Chianti storico e suo strenuo difensore.


“Sono felicissimo di questo riconoscimento – ha commentato Renzo Centri – perché mi è stato assegnato da chi lo merita di più ogni giorno: mi riferisco alle associazioni che si impegnano per la nostra comunità. Con il loro operato rappresentano un supporto fondamentale per l’amministrazione comunale. Il mio impegno proseguirà nella valorizzazione del territorio e delle sue bellezze.” 
 
Il Clante d’oro 2018  è stato realizzato dall’artista Tania Azzurrini.  

LE BORSE DI STUDIO
Anche quest’anno il Comune di Gaiole in Chianti ha finanziato con risorse del proprio bilancio 5 borse di studio da 200 euro ciascuna per gli studenti della scuola secondaria di primo grado. E 2 borse di studio da 500 euro ciascuna, per gli studenti della scuola secondaria di secondo grado.
“Mi complimento con tutti questi ragazzi e con le loro famiglie – afferma il sindaco Michele Pescini –per i risultati raggiunti nello studio. Il Comune di Gaiole ha istituito le borse di studio perché riconosce l’importanza della cultura, dell’istruzione e il valore del nostro sistema scolastico. Sono convinto che il momento del riconoscimento pubblico, sia importante non solo per i  ragazzi, come stimolo a continuare ad impegnarsi a proseguire negli studi, ma faccia bene anche a tutta la nostra comunità.”
 
Hanno ottenuto la borsa di studio destinata agli studenti della scuola secondaria di primo grado: Sophia Coli; Elisa Costantino; Adriana Lucia Grazzini; Meriem Halilovic; Maria Giulia Oproiu.
Per la scuola secondaria di secondo grado: Camilla Catinari e Margherita Centri.