Aperta la Biblioteca delle Città del Vino

Aperta la Biblioteca delle Città del Vino


Inaugurata il 17 dicembre scorso ad Orsogna (Chieti) la Biblioteca Nazionale delle Città del Vino che ha trovato ospitalità nella Torre di Bene. L'antico manufatto, torre di avvistamento del Regno di Napoli, ospita oggi i circa 4.000 volumi che fanno parte del ricco patrimonio librario delle Città del Vino; si tratta di opere dedicate al vino e al suo mondo, ma anche guide, saggi, testi tecnici, di economia e di agraria, di storia del vino sia a livello mondiale, che nazionale e locale, di pubblicazioni edite dalle singole amministrazioni comunali e che non sono reperibili nel tradizionale circuito delle librerie. Un patrimonio che, tra l'altro, è in continua crescita.

All'inaugurazione erano presenti il presidente delle Città del Vino Floriano Zambon e il direttore generale dell'Associazione Paolo Benvenuti. A fare gli onori di casa il sindaco Fabrizio Montepara che è anche vice presidente nazionale delle Città del Vino.

L'inaugurazione è stata preceduta da un incontro sul tema “Agricoltura volano di sviluppo di un territorio”, che ha approfondito i temi del turismo enogastronomico, dell’ambiente e della cultura.
L'idea di destinare lo spazio della Torre di Bene a biblioteca delle Città del Vino nasce con l'obiettivo di fare di Orsogna un punto di riferimento culturale nella rete e per tutti coloro che, a diverso titolo, studiano, ricercano, si documentano, approfondiscono la storia del vino in Italia e non solo. Enologi, sommelier, appassionati, studenti, studiosi e ricercatori potranno qui trovare pubblicazioni di difficile reperimento, perché spesso sono edite dagli stessi Comuni ma hanno una diffusione limitata ai loro territori.

"Una comunità - ha detto il Sindaco di Orsogna Fabrizio Montepara - deve accrescere le proprie esperienze e il proprio benessere, non solo materiale; un benessere che può essere dato anche dalla cultura. Da qui è nata l'idea di rendere fruibile la struttura della Torre di Bene e al tempo stesso di dare delle opportunità nuove e diverse ai territori del vino che, come Orsogna e l'Abruzzo più in generale, seguono più da vicino le attività e i progetti dell'Associazione".

La Torre di Bene, che ha avuto funzioni di avvistamento e di segnalazione, essendo al confine estremo a nord del Regno di Napoli, a fine '800 fu luogo d'incontro di personaggi importanti della cultura italiana, come Francesco Paolo Tosti, Gabriele D'Annunzio, Francesco Paolo Michetti; secondo alcuni studiosi quest'ultimo vide qui per la prima volta Giuditta Saraceni, una giovane di Orsogna che divenne protagonista del suo famosissimo dipinto "La figlia di Iorio", realizzato per la Biennale di Venezia del 1895 dove ottenne il primo premio e ora esposto nella sala della Provincia di Pescara; il profilo della Maiella che si vede nel quadro è lo stesso che si può ammirare da Orsogna.
La Torre subì notevoli danni nel corso del secondo conflitto mondiale e nel dopoguerra fu abbandonata fino aggiungere agli anni '90 del secolo scorso, quando il Comune acquisì l'immobile grazie ad un finanziamento regionale. Da allora è stata utilizzata come spazio da dedicare ad iniziative culturali; ora ha trovato una nuova identità come Biblioteca nazionale delle Città del Vino.

"La nostra comunità – conclude il sindaco Montepara - si impreziosisce di una nuova ed importante risorsa culturale e sociale. Un progetto iniziato due anni fa, condiviso con la direzione nazionale delle Città del Vino, fortemente voluto e sostenuto dal Comune di Orsogna. Mi auguro che questa possa essere un’altra opportunità di aggregazione e di attrazione di numerosi appassionati del settore, attraverso un percorso di cultura e promozione enogastronomica che accenda su Orsogna e l’Abruzzo intero i riflettori giusti per una crescita sempre più attenta alle peculiarità del territorio, tra le quali primeggia la storia vitivinicola nota in tutto il Paese".

INFO: Comune di Orsogna - Piazza Mazzini, 1 - 66036 Orsogna (Chieti)
Tel. 0871.869765 - E-mail: info@comune.orsogna.chieti.itwww.comune.orsogna.chieti.it