Winebel: il debutto dell’etichetta interattiva di realtà aumentata

Winebel: il debutto dell’etichetta interattiva di realtà aumentata


Presentata l'App che sfrutta la realtà aumentata per permettere alle dedicata alle cantine di  visualizzare dei video direttamente tramite le etichette.

Il 26 e 27 novembre 2018, Winebel, l’innovativa app che permette ai consumatori di entrare in una vera e propria etichetta virtuale parlante, ha presenziato a wine2wine, il più importante forum sul business del vino. Un’occasione per presentare l’applicazione smartphone in maniera ufficiale e per far scoprire a produttori, distributori e vari membri del comparto vitivinicolo internazionale, i vantaggi e la praticità dell’etichetta multimediale in tre dimensioni. Un momento di network importante e grande interesse da parte di tutti i partecipanti, incuriositi dalla possibilità di disporre di sottotitoli in tutte le lingue e dalla resa grafica coinvolgente, con video realizzati direttamente da produttori e sommelier che raccontano la storia del prodotto e dell’azienda, le caratteristiche organolettiche e addirittura l’abbinamento migliore a specialità culinarie. 

Il comparto si sta lentamente evolvendo, seguendo le richieste dei consumatori e le tendenze del mercato che, ora più che mai, chiedono novità, trasparenza e originalità. Il prodotto vino non è più solo un prodotto, ma racchiude in sé una sfera fatta di emozioni ed esperienze. La realtà virtuale e aumentata garantisce al consumatore un’esperienza unica di degustazione, mettendo in contatto produttori, territori e wine lovers. 

“È stato un vero successo, non ci aspettavamo di riscontrare un così grande engagement rispetto all’applicazione, siamo pertanto molto contenti dei contatti ottenuti e della percezione positiva ottenuta. Siamo convinti che questa applicazione sia un valore aggiunto e siamo felici di aver constatato che in primis gli operatori del trade siano rimasti colpiti dal suo potenziale, poiché un riscontro positivo da parte loro è un primo ed importante per raggiungere i consumatori finali” affermano Simone Garza e Raffaele Richelli di Interactivebel, la società sviluppatrice. 

“Crediamo fermamente in questo nostro progetto ed è nostra volontà renderlo disponibile ad un pubblico sempre più vasto. Per questo vogliamo investire ancora per permettere anche a piccole realtà produttive di usufruire della tecnologia winebel. Ci faremo quindi carico come Interactivebel per l'anno 2019 di parte dei costi di traffico che genereranno i video di tutti i nostri clienti offrendo nell'immediato delle tariffe più proporzionate alla grandezza delle produzioni” concludono i fondatori.