Diamo il benvenuto al GAL Valle d’Itria

Diamo il benvenuto al GAL Valle d’Itria


L'Associazione dà il benvenuto ad un nuovo socio sostenitore, il Gruppo di Azione Locale Valle d’Itria (BA), che opera nell’area compresa nei comuni di Cisternino, Fasano, Locorotondo e Martina Franca con una estensione pari a 532,80 kmq. Questa la filosofia che lo anima dal 2007: valorizzare le potenzialità del territorio facendo leva sul patrimonio storico-culturale, paesaggistico ed enogastronomico, rendere protagonisti gli operatori locali attraverso il coinvolgimento diretto nella governance locale e in quanto beneficiari delle azioni promosse dal GAL, creare un rete fra le competenze presenti e fra i diversi settori al fine di realizzare un effetto moltiplicatore.

“Dai trulli al mare” racchiude l’essenza della nuova conformazione territoriale del GAL Valle d’Itria. La continuità geografica e ambientale corrisponde ad un continuum culturale, sociale ed economico che racchiude l’unicità di un entroterra e di un’area rivierasca ricche di produzioni agroalimentari importanti e di elementi architettonici antichi, espressione di una ruralità che ha costituito nel passato l’elemento fondante dell’economia locale e che oggi si arricchisce di una diversificazione fatta di ospitalità in chiave agrituristica. La presenza di diverse colline alternata a superficie pianeggiante caratterizza l’orografia di quest’area: dalle estensioni collinari di Locorotondo, Martina Franca e Cisternino fino alla piana degli ulivi monumentali del territorio di Fasano che giunge fino al mare. L’area è ricca di produzioni agroalimentari di qualità: vino, olio, formaggi, prodotti da forno, carni e salumi sono produzioni che conservano una tipicità tramandata dalle maestranze locali fino ai giorni nostri. Produzioni che conservano la gustosità e la genuinità e si propongono ai turisti come ambasciatori in grado di raccontare storia, cultura, usi e costumi di un territorio. Accanto a produzioni di eccellenza che si fregiano di marchi di qualità: i vini DOC Locorotondo e Martina Franca, il presidio slow food del Capocollo di Martina Franca, esiste un mondo di produzioni tipiche degne di attenzioni e di processi di valorizzazione.

La ricchezza del patrimonio naturalistico del territorio si sostanzia anche nella presenza di numerose aree protette (SIC, ZPS): in particolare il territorio di Martina Franca con Siti di Interesse Comunitario Murgia Sud-Est e Murgia dei Trulli e con la Riserva Regionale Orientata Bosco delle Pianelle e la Riserva Naturale Statale Murge Orientali ed anche il territorio di Fasano con il Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere.

La Valle d’Itria così intesa diventa custode di un enorme patrimonio di risorse paesaggistiche e storiche, oltre che agroalimentari e della pesca, e definisce un profilo di irripetibilità agli occhi dei turisti. (di Alessandra Calzecchi Onesti)

Brochure psl gal valle ditria