Eccellenze antiche tra bollicine e barricato

Eccellenze antiche tra bollicine e barricato


La storia ci narra dell’antico nome di Chianche, originariamente “Planca”, poi “Chianca”, dove si trovano i nostri vitigni. Ma ci racconta anche di un’antica e gloriosa tradizione congiunta alla qualità dell’agricoltura biologica: da questo connubio nel cuore dell’Irpinia nasce Feudo De Planca, un ammaliante mix di gusto e tradizione, dove la storia si tuffa nel gusto. Su una distesa di cinque ettari, è iniziato dieci anni fa il percorso della nostra Azienda, risultato dell’unione tra i vigneti Varricchio e Cecere, famiglia, quest’ultima, di antichi produttori vitivinicoli, sin dal XVIII secolo. Attraverso un progressivo ampliamento qualitativo e quantitativo, la nostra cantina, che produce esclusivamente da vigneti propri, ha potenziato la disponibilità di uve, dagli iniziali dieci quintali, agli attuali. I vigneti a “spalliera”, una produzione integralmente biologica, il sistema della “filiera corta” ci consentono di conservare la massima genuinità della materia prima, dalla quale ricaviamo il bianco che ha fatto la storia del nostro territorio.

Al Vinitaly 2019 saranno presenti tre etichette: il Barricato di Greco di Tufo DOCG “Cavalier Cecere”, il Greco di Tufo DOCG e  l’Irpinia Aglianico DOC "Campo del Pero". L’antico vitigno portato nella provincia di Avellino dai Pelasgi della Tessaglia (Grecia) nel I secolo a.C., si è qui acclimatato perfettamente e ci dona “Cavalier Cecere”, la nostra punta di diamante: ottenuto con il 100% di uve greco provenienti dai vigneti di Chianche, la vinificazione inizia con raccolta verso la metà di ottobre in cassette da 16 kg prontamente conferite e pigiodiraspate con illimpidimento dei mosti immediato; la fermentazione è per il 70% in acciaio inox a temperatura controllata 12-15°C e il 30% con fermentazione spontanea in barriques e tonneaux di acacia per circa 60 gg.; dopo una permanenza di quattro mesi sulla feccia nobile e un periodo di affinamento in bottiglia di ulteriori quattro mesi, si presenta dal colore giallo paglierino intenso, con sentori di mela limoncella, the verde, agrumi, sapore fresco e intenso giustamente acido, ideale con crostacei, dentice, tutti i piatti a base di pesce e frutti di mare, formaggi non stagionati e molli, salumi, risotto ai funghi porcini. Il  Greco di Tufo DOCG, dal  seducente colore giallo paglia fresco e attraente, sentori di frutta succosa, pesca, vaniglia e miele, rivela al palato struttura impeccabile e acidità accennata, consigliato come aperitivo di classe o su crostacei alla griglia, pesce, carni bianche, piatti con tartufi bianchi.