Nove vini per raccontare un'isola

Nove vini per raccontare un'isola


Dalla fusione tra l'esperienza di un industriale tedesco e la profonda conoscenza del territorio e del mercato di un imprenditore sardo, è nata l’azienda vinicola Siddùra, che fin da subito ha dimostrato di voler fare sul serio proponendo sul mercato una linea con nove vini di altissima qualità. La tenuta, nel territorio di Luogosanto, è immersa in una valle circondata dal granito, protetta dai forti venti di maestrale e accarezzata dalla brezza marina: un terroir particolarmente adatto alla viticoltura come dimostra la tradizionale coltivazione che qui ha avuto origine intorno al 1970. La cantina è nata intorno al suo fulcro: un edificio modello anfiteatro che sfrutta le potenzialità geotermiche. Lo slogan “Sardegna in purezza“ rappresenta la filosofia imprenditoriale dell’azienda, che genera vini di alta qualità e ricchi di fascino.

Tra le curiosità: Siddùra è tra prime cantine social a livello internazionale e la più premiata della Sardegna; ha creato un rivoluzionario Vermentino che migliora con l’invecchiamento; mantiene una coltivazione tradizionale ma con metodi innovativi che incidono sulla qualità del prodotto, come il sistema di irrigazione ideato in Israele che consente di dare alle piante solo l’acqua di cui necessitano.

Al Vinitaly 2019 saranno presenti tutte le etichette: SPÈRA 2018 Vermentino di Gallura Docg che si apprezza al meglio servito come aperitivo, ma anche come ideale accompagnamento a delicate pietanze di mare, MAÌA 2016 Vermentino di Gallura Docg Superiore ottenuto da un particolare tipo di terreno derivante da disfacimento granitico, BÈRU 2015 Vermentino di Gallura Docg Barricato, NUDO 2018 Cannonau di Sardegna Doc Rosato dai profumi inebrianti e il colore accattivante, ÈREMA 2016 Cannonau di Sardegna Doc dalla vivace freschezza e morbidezza che lo rendono perfetto per i piatti della cucina tradizionale sarda, FÒLA 2016 Cannonau di Sardegna Doc Riserva complesso e caldo, BÀCCO 2015 Isola dei Nuraghi Igt (Cagnulari 100%) intrigante per i marcati profumi di ciliegia marasca e il bellissimo colore rubino intenso, TÌROS 2014 Colli del Limbara Igt (Sangiovese e Cabernet Sauvignon) e NÙALI 2017 Moscato di Sardegna Doc Passito 100% proveniente da terreni prevalentemente sabbiosi e ben ventilati  sui pendii delle colline che guardano verso il mare.