Vinitaly: il Governatore del Veneto Luca Zaia inaugura lo stand Città del Vino

Vinitaly: il Governatore del Veneto Luca Zaia inaugura lo stand Città del Vino


 Vinitaly 2019

IL GOVERNATORE DEL VENETO LUCA ZAIA
INAUGURA LO STAND CITTA' DEL VINO

Domenica 7 aprile alle ore 16:30 - Padiglione 8 Stand G7
Gli appuntamenti “veneti” dei quattro giorni

Sarà il Governatore della Regione Veneto, Luca Zaia, ad inaugurare lo Stand delle Città del Vino in occasione del prossimo Vinitaly in programma alla Fiera di Verona dal 7 al 10 aprile 2019.

La cerimonia del “taglio del nastro” si svolgerà domenica 7 aprile, giorno inaugurale del Vinitaly, alle ore 16:30 allo Stand delle Città del Vino posizionato nel settore G7 del Padiglione 8, quello che ospita, tra l'altro, anche lo stand istituzionale della Regione Veneto.

Alla cerimonia interverranno il Presidente delle Città del Vino, Floriano Zambon e Emanuel Janeiro e Maria Barreto in rappresentanza della Rete Europea delle Città del Vino Recevin. Presenta il giornalista Valerio Caparello.

Sono particolarmente contento – afferma Zambon, attualmente assessore al Comune di Conegliano – che il Governatore Zaia abbia voluto partecipare alla nostra inaugurazione non solo per il ruolo che ricopre, ma anche per ribadire l'amicizia con l'Associazione che si è consolidata fin da quando ha ricoperto a suo tempo l'incarico di Ministro per le politiche agricole. Tra l'altro la Regione Veneto è una delle più presenti in seno all'Associazione con ben 30 Comuni associati e ha nel suo coordinamento regionale uno dei più attivi, guidato da Benedetto De Pizzol assessore del Comune di San Pietro di Feletto”.

Per il brindisi saranno utilizzati i calici “bio based” realizzati in tecno polimero biodegradabile (da non confondere con la plastica). prodotti dalla Gold Plast, azienda partner di Città del Vino in questa edizione di Vinitaly. Si tratta di calici che non alterano la qualità della degustazione del vino e che si rivelano particolarmente adatti per eventi organizzati in spazi aperti, al riparo dalle norme vigenti sulla sicurezza.

Ricco il programma di iniziative ed incontri che animeranno lo stand di Città del Vino che ha aperto le sue porte anche a 42 Aziende vitivinicole che hanno accolto l'invito dell'Associazione ad utilizzare i nuovi spazi (progettati per l'occasione) per incontrarsi con buyer e giornalisti, presentare vini, fare pubbliche relazioni. Uno stand al servizio delle imprese e dei territori del vino, visto che anche i Coordinamenti regionali delle Città del Vino saranno protagonisti per realizzare iniziative di approfondimento e convegni.

Il programma complesto degli incontri nell stand di Città del Vino è consultabile al seguente link: http://www.cittadelvino.it/articolo.php?id=MzkwMg==
Per quanto riguarda le iniziative che interessano il mondo del vino Veneto, si ricorda che a partire dalle ore 12, e fino alle ore 14, si terrà un incontro sul tema “Le Città del Vino e la sfida della vite sostenibile: attività consolidate e prospettive” che sarà introdotto dal Floriano Zambon Presidente di Città del Vino. “La realtà e l'evoluzione dei Biodistretti in Veneto” è il tema di cui parlerà Daniele Piccinin, Presidente del Biodistretto della produzione e della comunità del biologico della Venezia centro-orientale "Bio Venezia"; “Il contributo delle varietà resistenti come supporto alla ecosostenibilità” è invece il titolo della relazione di Riccardo Velasco, Direttore del CREA-VE Centro di Ricerca per la Viticoltura di Conegliano. Valeria Lingua, del Dipartimento di Architettura Università degli Studi di Firenze, parlerà de “Il Piano Regolatore delle Città del Vino: come le esperienze dei territori possono suggerire una integrazione del PRCV”, mentre il tema di Emanuele Serafin, di Veneto Agricoltura, Enologo della Scuola Enologica G.B. Cerletti di Conegliano sarà“Esperienze di microvinificazione delle uve provenienti da vitigni resistenti”.
Seguirà
una degustazione con vini da varietà ibride resistenti, a cura di Emanuele Serafin e del Coordinamento delle Città del Vino del Veneto.

Martedì 9 alle ore 9.30 Veneto ancora protagonista con la presentazione di “Cantine senza barriere”, a cura di Pio Bonato e dell'archietto Massimo Piani, progetto partito dal Veneto per il superamento delle barriere architettoniche e per rendere i territori del vino accessibili a qualunque forma di “handicap”.

Queste le aziende del Veneto che hanno aderito all'invito di Città del Vino e che utilizzeranno lo stand per i loro incontri:
AL CANEVON Az. Agr. – Valdobbiadene TV; CASTELLALTA Soc. Agr. – San Pietro di Feletto TV; DEA Soc. Agr. – Valdobbiadene TV; ENOTRIA TELLUS Az. Agr. – San Polo di Piave TV; MARIOTTO MASSIMO Az. Vitivin. – Susegana TV; RIVA GRANDA Soc. Agr. – Farra di Soligo TV.