Le Città del Vino festeggiano i 50 anni delle Doc Ghemme Boca, Fara e Sizzano della provincia di Novara

Le Città del Vino festeggiano i 50 anni delle Doc Ghemme Boca, Fara e Sizzano della provincia di Novara


 

Le Città del Vino festeggiano i 50 anni delle Doc Ghemme Boca, Fara e Sizzano della provincia di Novara

 

Lunedì 8 aprile dalle ore 13 alle 14 presentazione a Vinitaly presso l’area Città del Vino, Pad 8 stand G7. Intervengono: il vice presidente di Città del Vino, Stefano Vercelloni; Umberto Stupenengo, direttore Enoteca Regionale di Gattinara e delle Terre del Nebbiolo del Nord Piemonte; Valentino Guglielmino, Ambasciatore Città del Vino; Graziano Caielli Delegato ONAV Novara. Modera la giornalista Carmen Guerriero. Segue degustazione vini della Denominazione e di prodotti del territorio.

***

 

Ai piedi delle Alpi tra i fiumi Sesia e Ticino sulle colline Novaresi, che hanno come sfondo l’immensa parete del Monte Rosa, si estendono colline moreniche che grazie a un clima favorevole sono particolarmente vocate alla coltivazione della vite e alla produzione di alcune tra le Doc e Docg più prestigiose del Piemonte. In questo territorio formatosi 50 milioni di anni fa dallo scioglimento dei ghiacciai emerge, tra tutti i vitigni, il nebbiolo, assemblato in diversi dosaggi alla vespolina, alla croatina e alla bonarda novarese, o uva rara, per produrre prestigiosi vini, la Docg Ghemme e le Doc Boca, Fara e Sizzano.

 

Già sabato 9 marzo 7 sindaci delle Città del Vino hanno ricevuto un attestato che celebra il 50° anniversario dell'istituzione di quattro storiche Denominazioni di origine: Boca (DPR 18 luglio 1969 - GU 226 5 settembre 1969), Fara (DPR 13 agosto 1969 - GU 279 del 5 novembre 1969), Ghemme (DPR 18 settembre 1969 - divenuta poi DOCG con DM del 29 maggio 1997 - GU 137 del 14 giugno 1997) e Sizzano (DPR 18 luglio 1969 - GU 225 del 4 settembre 1969).

 

Si tratta delle Città del Vino di Fara Novarese e Briona per la Doc Fara; Sizzano per la Doc Sizzano; Boca e Maggiora per la Doc Boca; Ghemme e Romagnano Sesia per la Docg Ghemme.

 

Colgo l'occasione – afferma Stefano Vercelloni, vice presidente di Città del Vino – per invitare le cantine del territorio delle nostre Denominazioni a partecipare al Concorso enologico internazionale Città del Vino Wine Challenge. E’ una importante vetrina soprattutto per le piccole e medie imprese che possono così mettere in mostra la qualità dei loro vini; per iscriversi e conoscere il regolamento cliccare su www.cittadelvino.it. Infine mi fa piacere onorare la memoria di Emilio Cravanzola, un grande amico oltre che un bravo amministratore e dirigente dell'Associazione Città del Vino, fortemente attaccato al suo territorio di Langa e alle sue tradizioni, scomparso di recente”.