Guida al Buongusto di Puglia e Basilicata

Guida al Buongusto di Puglia e Basilicata


È in edicola la «Guida al Buongusto di Puglia e Basilicata», la nuova iniziativa editoriale de “La Gazzetta del Mezzogiorno”, un'accattivante pubblicazione di 200 pagine a colori con splendide foto di ricette pugliesi e lucane.

Le 38 ricette inedite sono state preparate ad hoc da giovani cuochi ex studenti delle otto scuole alberghiere di eccellenza delle due regioni, seguendo tre indicazioni: i piatti della salute, i piatti della tradizione e l’innovazione con gli ingredienti tipici. Ai piatti, alcuni dei quali particolarmente sorprendenti, sono stati abbinati 76 vini e 7 birre artigianali.

Le introduzioni sono firmate dall’assessore regionale alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia Fabrizio Nardoni, da Oscar Farinetti (fondatore di Eataly), dagli chef Stella Michelin Antonella Ricci e Vinod Sookar.

Fino a pochi anni addietro vini e piatti della Puglia e della Basilicata non erano noti al pubblico internazionale” - sottolinea Giuseppe De Tomaso, direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno, nella sua introduzione - “Oggi la Puglia e la Basilicata sono la grande rivelazione del mangiar bene italico. Ma non basta. Bisogna insistere per farci conoscere ancora di più”.

Una guida che accompagni al buongusto è come una cartina che segna il tragitto dei monumenti agroalimentari di un territorio” - rilancia Fabrizio Nardoni, assessore alle Risorse Agoalimentari della Regione Puglia - “Il gusto prevarica la barriera dei sensi per diventare uno dei più grandi strumenti di marketing territoriale. Meglio di una brochure o di uno spot”.

Frutto di un lavoro di grande team e di un'attenta analisi, come spiega la giornalista food&wine expert Antonella Millarte, curatrice della guida,la pubblicazione è la prosecuzione della vecchia Guida ai Vini di Puglia e Basilicata, nata circa 15 anni fa in un contesto nel quale i guru erano i sommelier. Ora lo chef mediatico è passato agli chef perchè l'attenzione verso la cucina è notevolissima. Ma chi sono i professionisti del gusto? Senz'altro i giovani cuochi o addetti alla sala che numerosissimi escono dalle prestigiose scuole alberghiere di Puglia e Basilicata, fucine di campioni che tutto il mondo ci invidia..

Disponibile anche in lingua inglese e con download dal web per intercettare il maggior numero di turisti e appassionati, la guida è stata anche l'occasione per mettere in rete le aziende e proporre la creazione di un'enoteca scolastica. (di Alessandra Calzecchi Onesti)