Marzemini e Passiti: prima rassegna nazionale

Marzemini e Passiti: prima rassegna nazionale


Sono 46 i vini passiti e da uve Marzemino imostra e in degustazione per la prima Rassegna Nazionale dei Marzemini e dei Vini Passitiche si terrà a Refrontolo (Treviso) dal 22 al 23 novembre presso la Barchessa di Villa Spada. L'iniziativa è organizzata dal Comune di Refrontolo in collaborazione con l'Associazione Pro Loco, il Consorzio di Tutela Colli di Conegliano DOCG e l'Associazione Nazionale Città del Vino. L'iniziativa nasce con l'obiettivo di valorizzare le eccellenze di quei territori vitivinicoli che hanno nel nobile e antico vitigno Marzemino, nelle sue varie tipologie produttive, il punto di forza, con particolare riferimento alla versione Passito. La rassegna, infatti, coinvolge sia specifiche identità territoriali quali i Colli di Conegliano, la comunità di Refrontolo e quella di Fregona (con il suo pregiato Torchiato), ma anche altre realtà vitivinicole regionali e italiane.

Sabato 22 novembre alle ore 11 sarà inaugurata la Rassegna con l'apertura del banco d'assaggio a cura dei Sommelier Fisar e Ais, con abbinamento di formaggi e dolci. Nel pomeriggio, alle ore 17, incontro sul tema "Versa il vino! Eccellente Marzemino", citazione dal famoso passo del Don Giovanni di Mozart, per parlare di uno dei vitigni storici dell'enologia italiana che caratterizza molta produzione del nord Italia. Ne parleranno l'enologo Giuseppe Liezzi, Assoenologi Sezione Veneto Centro Orientale; Marco Tonini, enologo ed esperto di Marzemini del Trentino; Diego Tomasi, del CRA Centro Ricerche la Viticoltura di Conegliano; Attilio Scienza, professore ordinario do colture arboree all'Università degli studi di Milano.
Domenica 23 novembre, alle ore 10.30 apertura del banco d'assaggio con abbinamenti con i formaggi della latteria La Spelonca del Monte Grappa. Seguirà la presentazione del libro Stagioni a Refrontolo a cura di Edoardo Pittalis.
Alle 16.30 "Don Giovanni al Marzemino" a cura di Mario Esposito e a seguire, alle 17, interventodel dr. Giampiero Rosato, giornalista, che intratterrà su territorio, vino e cibo: "La cucina del dì di festa".
Durante il pomeriggio sono possibili visite guidate press le cantine dle territorio, il Molinetto della Croda, l'Abbazia di Follina, l'antica Pieve di San Pietro di Feletto, e altro ancora.

L'idea nasce da una intuizione del Sindaco Loredana Collodel che ha voluto valorizzare un prodotto di eccellenza del territorio di Refrontolo."Con questa iniziativa - afferma il Sindaco Loredana Collodel - vogliamo dimostrare che non ci arrendiamo. Il nostro territorio ha enormi potenzialità che in gran parte sono rappresentate dalla produzione vitivinicola di eccellenza; il Refrontolo Passito è la nostra identità, la nostra storia, fa parte del nostro ambiente, del paesaggio, della nostra cultura e della nostra economia. In suo nome abbiamo voluto dar vita a questa prima edizione della rassegna con l’obiettivo di creare un evento che possa consolidarsi nel tempo e diventare un ulteriore motivo di attrazione e di conoscenza del nostro territorio che, insieme al suo prestigioso vino, sa offrire molto altro ancora".

Esprime soddisfazione per questa manifestazione legata ai Passiti il Presidente del Consorzio di Tutela Colli di Conegliano DOCG - Sante Toffoli – che afferma: “effettivamente mancava nella nostra Regione una iniziativa di valorizzazione per queste tipologie di vini pregevoli di nicchia”.

“Questo evento si svolge presso la Barchessa di Villa Spada  che ospita la tradizionale Mostra dei Vini legata alla “Primavera del Prosecco” che quest’anno ha segnato la 45^ edizione”  così precisa Valter Scapol, Presidente della Pro Loco di Refrontolo che aggiunge: “siamo molto orgogliosi di ospitare ben 35 aziende provenienti da tutta Italia produttrici di vini passiti, e vini secchi prodotti con uve Marzemino provenienti dalla Vallagarina trentina; per la prima volta infatti stiamo organizzato una rassegna che coinvolge aziende non solo a livello locale ma regionale e nazionale”.

Alla realizzazione di questa prima Rassegna ha collaborato l'Associazione Nazionale Città del Vino tramite l'impegno del suo coordinatore regionale per il Veneto, Benedetto De Pizzol, assessore del Comune di San Pietro di Feletto. "Con questa iniziativa - spiega De Pizzol - intendiamo offrire a Refrontolo un’opportunità in più con l’obiettivo di rendere la Rassegna un appuntamento ricorrente e strutturata nel tempo. Tra l'altro l'idea è di far diventare l'evento il luogo di valorizzazione dei vini passiti premiati con le medaglie d'oro al nostro concorso enologico internazionale “La Selezione del Sindaco” di cui la prossima edizione supererà i confini italiani e si terrà in Portogallo, a Lisbona". Ma cosa accadrà nel corso di questa prima rassegna?

"Il tempo a disposizione per programmare questa prima edizione, spiegano gli organizzatori, non è stato molto, per ovvi motivi, ma crediamo che avere un banco d'assaggio con alcuni tra i migliori vini passiti italiani sia un risultato estremamente lusinghiero. Il 22 e 23 novembre, infatti, sarà possibile degustare i vini grazie anche alla collaborazione dei sommelier AIS e FISAR. Inoltre vorremmo che l'evento costituisse un approfondimento e un’occasione di carattere tecnico e scientifico per i produttori vitivinicoli al fine di dare nuove opportunità di informazione e conoscenza. Per questo abbiamo organizzato anche un incontro con alcuni tra i massimi esperti del settore, tra cui Attilio Scienza dell'Università di Milano, Diego Tomasi del CRA di Conegliano e l'enologo Giuseppe Liessi, profondo conoscitore del passito di Refrontolo, nonché Marco Tonini esperto della produzione dei Marzemini trentini."

Info: www.comunedirefrontolo.ithttp://www.cittadelvino.it/progetto_attivita.php?id=NA==

 

 

Rassegna marzemini e passiti aziende e vini
Rassegna marzeminipassiti aziendevini