Dalla Vite alle Vita

Dalla Vite alle Vita


Adesso c'è anche un'etichetta a rappresentare visivamente sugli scaffali il sostegno della Fondazione Italiana Sommelier (Fis)all'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù: si chiama "Vita" ed è un rosso corposo prodotto in 6 mila bottiglie per sostenere chi, da 150 anni, cura i bambini di tutt'Italia e del mondo. L'occasione per presentarlo è stato il XII Forum della cultura del vino che si è svolto il 15 giugno alla presenza del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte"Dalla Vite alla Vita" è un progetto di solidarietà della Fis che offre a ragazzi che hanno superato la battaglia contro la malattia dei percorsi per avvicinarsi alla cultura del vino e dell'olio, aprendo prospettive nuove di interesse professionale.

L'altro "frutto" della collaborazione della Fis con il Bambino Gesù presentato al Forum del 15 giugno sono stati, infatti, i 30 ragazzi che, nel periodo delle cure nell'ospedale del Gianicolo, hanno potuto frequentare un corso di due mesi da sommelier del vino e dell'olio progettato per loro. L'idea, come ha raccontato il Direttore generale del Bambino Gesù, Ruggero Parrotto, è nata dall'incontro con Franco Maria Ricci, Presidente della Federazione Italiana Sommelier: «Il presidente, di grande cuore, ha proposto di coinvolgere alcuni dei ragazzi dell'Ospedale, perché questo non è solo l'Ospedale dei bambini piccoli, per farli diventare sommelier. Bisogna bere poco e bene. Inizia quindi un'esperienza straordinaria di riscatto, non solo per i ragazzi che hanno avuto problemi di salute, ma anche ragazzi figli dei nostri dipendenti, infermieri, medici, portantini. Si sono ritrovati insieme a partecipare a questo bellissimo sogno, che è avvenuto in Ospedale». Un'esperienza formativa e appassionante che è stato deciso di replicare in futuro.

Il progetto "Dalla Vite alla Vita" prevede, inoltre, una raccolta fondi, avviata nelle scorse settimane tra i produttori italiani e gli iscritti alla Fondazione Sommelier a favore della campagna per la realizzazione dell'Istituto Tumori e Trapianti del Bambino Gesù. L'etichetta "Vita" è nata dal blend di vini della Famiglia Cotarella, della cantina del Chianti Classico Vallepicciola e della Cantina Due Palme e firmato da Riccardo Cotarella. Ma al Forum sono stati 110 i produttori vitivinicoli, fiore all'occhiello del made in italy, che hanno offerto una degustazione di alto livello la cui raccolta è stata destinata ai progetti dell'ospedale.

«"Dalla Vite alla Vita", ce l'abbiamo fatta. Ancora una volta grazie - le parole della Presidente Mariella Enoc - Ringrazio la Fondazione Italiana Sommelier e tutti gli amici dell'Ospedale Bambino Gesù. Voi oggi donate anche per la ricerca perché quando una vite è ammalata il produttore deve cambiarla o dargli un alimento nuovo, la deve rigenerare. Così l'Ospedale deve rigenerare bambini. Amando molto, stando vicino alle famiglie, ma anche scoprendo, andando avanti. È il senso di questo Ospedale e della ricerca che facciamo, per dare nuova prospettiva a questi bambini. Partendo dall'Italia e andando in tutto il mondo, anche per i bambini che non hanno questa opportunità. E il vino è un grande strumento, anche per educare i giovani: non si beve, ma si assaggia, si degusta. E attraverso il vino si insegna il bello».