L’importanza del vivaismo viticolo

L’importanza del vivaismo viticolo


L'Associazione M.I.V.A. è nata a Conegliano Veneto (TV) nel lontano 1973 da un’idea del Prof. Italo Cosmo, allora Direttore dell'Istituto Sperimentale per la Viticoltura di Conegliano Veneto: Cosmo aveva capito l’importanza del vivaismo viticolo che, posizionandosi alla base della filiera, rappresenta un ideale ponte che permette il trasferimento dei frutti della ricerca scientifica alle aziende agricole.

Con questi presupposti l'attività dell'Associazione si articola su vari aspetti, il primo dei quali è la rappresentanza che richiede un continuo confronto con il legislatore europeo, il CREA-VE, i Costitutori ed i Nuclei di Premoltiplicazione per migliorare tutti gli aspetti burocratici, molti dei quali legati alla disponibilità ed alla libera circolazione delle nuove selezioni clonali.

L'associazione è presente nell'organo europeo di riferimento per la categoria (IRV-CIP - Comité International des Pépiniéristes), a livello italiano è parte attiva in CIVI-ITALIA, associazione che riunisce tutto il vivaismo italiano ed è il naturale interfaccia del MiPAAFT.

M.I.V.A. è impegnata anche a fornire materiali, continuamente aggiornati, sulla situazione e l'evoluzione della filiera nazionale ed europea: ricerche on-line e sintesi di dati statistici permettono ai vivaisti associati di analizzare investimenti, focalizzare e risolvere problemi sollecitando continuamente il legislatore sulle necessità.

Tutto questo viene progettato per riuscire ad anticipare i bisogni del mercato, essendo legati al ciclo vegetativo della vite che impedisce, a differenza di altri settori, di evolversi in tempi brevi.

Grazie alla collaborazione dei Nuclei di Premoltiplicazione Italiani, del MiPAAFT e del CREA-VE di Conegliano, sul nostro sito pubblichiamo inoltre le disponibilità dei Materiali di Base mentre i vivaisti associati, nelle varie regioni, collaborano alla gestione del patrimonio genetico base della viticoltura italiana del futuro con un'importante responsabilità nei confronti del mondo vinicolo nazionale ed estero.