Il Palio Nazionale delle Botti delle Città del Vino per la prima volta in Calabria.

Il Palio Nazionale delle Botti delle Città del Vino per la prima volta in Calabria.


L’Associazione Culturale Magna Grecia di Bianco, presieduta da Giovanni Daniele, ha organizzato una tappa all’interno del circuito nazionale del Palio delle Botti delle Città del Vino, che per la prima volta si è svolta in Calabria.

Nove squadre in rappresentanza dei comuni aderenti e di alcune aziende agricole si sono date appuntamento sul lungomare per la presentazione ufficiale, sfilando per le vie della cittadina. Al suono dei tamburi e delle trombe dei figuranti della Città di Corinaldo Combusta Revixi e dell’esibizione degli sbandieratori di Trapani è sfilato il Corteo Storico composto dal Presidente dell’Associazione Culturale Magna Grecia Giovanni Daniele, Umberto Ceratti, Saveria Sesto, Gregorio Sesto e dagli spingitori delle squadre partecipanti.
Alla tappa locale hanno partecipato per la prima volta le squadre di associazioni e di aziende vinicole come la Ceratti, Brancatisano, Bianco, Pardisia e l’Albero della Vite. La sfida ha visto protagonisti l’Azienda Agricola Ceratti, i cui spingitori hanno saputo condurre le botti da 5 hl senza incorrere in alcuna penalizzazione e in tempo record lungo i 600 metri di percorso.
Nella tappa nazionale su un percorso di 1400 metri la vittoria è andata alla fortissima ed esperta squadra di Vittorio Veneto, seguita da S. Venerina (CT), Serrone (FR), Bianco (RC), Castel Umberto (ME) e Lamezia Terme (CZ).
Insostituibile e precisa la collaborazione dell’Associazione Cronometristi di Reggio Calabria e dei giudici di gara per il rispetto del regolamento e l’applicazione delle penalità previste dalle norme.
La manifestazione, alla sua prima edizione, patrocinata dal Comune di Bianco, ha avuto grande affluenza di pubblico e soprattutto una grande approvazione per aver animato la cittadina affollata di turisti.
Applaudita e acclamata per tutto il percorso l’unica squadra di spingitori al femminile dell’Associazione l’Albero della Vite di Lamezia Terme che ha dato prova di doti atletiche e senza remore e pregiudizi ha colto la sfida.
Il plauso va all’Associazione Magna Grecia che prodigandosi con ogni mezzo, fantasia e creatività ha regalato una serata memorabile per divertimento, interesse e nuovi stimoli al mondo delle aziende, cantine e associazioni che si adoperano sul territorio.
La serata si conclude con la premiazione da parte dal Sindaco del Comune di Bianco Aldo Canturi con prodotti tipici e Greco di Bianco, ancora una volta vediamo il vino nel suo ruolo di attrattore.

Saveria Sesto