Gran finale ad Avio del Palio Nazionale delle Botti tra le Città del Vino

Gran finale ad Avio del Palio Nazionale delle Botti tra le Città del Vino


Il Palio Nazionale delle Botti tra Città del Vino si avvia alla conclusione

LA FINALISSIMA SI DISPUTA A UVA E DINTORNI

Il borgo della Vallagarina ospita la kermesse proponendo la classica spinta delle botti che designerà il team vincitore del Palio 2019, cui faranno da cornice altre interessanti e divertenti prove e competizioni. La manifestazione coincide con la giornata finale di Uva e dintorni.

 

Cresce ad Avio l'attesa per la finalissima, in programma l'8 settembre nella frazione di Sabbionara, del 13° Palio delle Botti tra Città del Vino, kermesse itinerante davvero unica in Italia, nata nel 2007 da un'idea dell'Associazione Nazionale Città del Vino. Per la città trentina si tratta di un gradito ritorno: infatti, Avio aveva già ospitato nel 2008 l'atto finale della competizione.

"È motivo di grande soddisfazione per la nostra comunità - afferma il Sindaco di Avio Federico Secchi - tornare a ospitare dopo 11 anni la giornata finale del Palio delle Botti, una kermesse che rappresenta ormai un'affermata realtà. Domenica le vie di Sabbionara saranno attraversate dall'elettricità della competizione e ovviamente mi piacerebbe che a vincere fosse il team della nostra città. Tuttavia, la cosa più importante è che la gara sarà, insieme con l'ultima giornata di Uva e dintorni, una fantastica occasione di incontro e scambio per migliaia di persone e un'interessante opportunità per far conoscere il nostro territorio, i suoi paesaggi vitati e le sue eccellenze enogastronomiche".  

Il contest si inserisce infatti nella prestigiosa cornice di Uva e dintorni, manifestazione enogastronomica e storico-culturale dal sapore medievale che proprio domenica 8 settembre chiude la sua 19^ edizione, come sempre organizzata dall'omonimo comitato e dal Comune di Avio con il supporto di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino, nell'ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest. Tre giorni di festa e intrattenimento, degustazioni e spettacoli, che da quasi quattro lustri attirano mediamente in Vallagarina oltre 20.000 visitatori all'anno. 

Con l'atto finale di Sabbionara di Avio, dunque, si chiuderà un vero e proprio torneo itinerante suddiviso in nove gare, da quella di Furore (Sa) del 6 aprile scorso a quella prevista per domenica 1 settembre a Castelnuovo Berardenga-San Gusmè (Si), dopo essere andato in scena a Suvereto (Li), San Pietro in Cariano (Vr), Vittorio Veneto (Tv), Brentino Belluno (Vr), Maggiora (No) e Bianco (Rc). Un "Giro d'Italia" che anno dopo anno ha conquistato borghi e città da Nord a Sud dello Stivale.

Al netto della gara di domenica 1° settembre in provincia di Siena, attualmente sono gli atleti di Cavriana in testa alla classifica provvisoria con 72 punti, una sola vittoria di "tappa" a Brentino Belluno, e molti piazzamenti. A un'incollatura o poco più sono Refrontolo (TV), con 70 punti e due vittorie, a Vittorio Veneto e Maggiora, Vittorio Veneto (TV), con 68 punti e una vittoria a Bianco, e Suvereto (LI), con 65 punti e una vittoria nella gara casalinga. Seguono un folto gruppo di team più distanziati che comunque, come le prime in classifica, in considerazione dei risultati finora conseguiti, hanno già in tasca l'accesso alla finale e quindi la possibilità di aggiudicarsi il titolo: Castelnuovo B/San Gusmè, Nizza Monferrato e Santa Venerina (CT). A completare le squadre in gara, Avio in quanto padrona di casa e Maggiora visto che è la vincitrice del 2018.

Oltre alla spinta della botte, che decreterà il vincitore finale, l'appuntamento di Uva e dintorni prevede altre tre prove, ovvero lo slalom femminile con le botti, la pigiatura dell'uva scalzi e il riempimento della botte, che tradizionalmente si conclude con un catartico e divertente bagno collettivo. Naturalmente, non mancheranno gli incitamenti di un pubblico sempre più folto anno dopo anno, nel quale spiccano i chiassosi supporter delle città rappresentate.

Profilo Uva e dintorni

Uva e dintorni nasce nel 2001 con l'obiettivo di creare un importante evento tematico nel territorio trentino e si svolge, alternativamente, un anno nel Comune di Avio e un anno nella frazione di Sabbionara di Avio, attirando mediamente oltre 20mila visitatori provenienti soprattutto da fuori provincia. La manifestazione è organizzata dal Comitato Uva e dintorni in collaborazione con il Comune di Avio, grazie al prezioso contributo di oltre 400 volontari e di Apt Rovereto e Vallagarina, Cassa Rurale Vallagarina, B.I.M. dell'Adige, Parco Naturale Monte Baldo, Città del Vino, Comunità della Vallagarina, Viticoltori di Avio; con il supporto di Trentino Marketing e il coordinamento della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino nell'ambito della promozione delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest. 

Profilo Palio Nazionale delle Botti

Il Palio Nazionale delle Botti, nato da un'idea dell'Associazione Nazionale Città del Vino per festeggiare nel 2007 i suoi primi venti anni di attività, è un appuntamento ormai "classico" che, tra la primavera e l'autunno, anima le terre del vino crescendo di anno in anno. La gara consiste nel far rotolare una botte da 500 litri lungo un percorso compreso tra un minimo di 600 metri ad un massimo di 1500 metri di lunghezza, che deve attraversare le vie della Città del Vino ospitante. Ad Avio e Sabbionara di Avio, in particolare, alla gara di spinta, che si svolge con una barrique da 225 l, si aggiungono altre tre specialità: la pigiatura dell'uva scalzi, il riempimento della botte e lo slalom femminile.

 

Ufficio stampa #trentinowinefest
Stefania Casagranda
press@stradavinotrentino.com | cell. 393 9994515